breaking news

Offese su Facebook, spari contro auto

Offese su Facebook, spari contro auto
Cronaca
0

Un litigio per futili motivi stava per sfociare in tragedia. L’episodio è avvenuto nella tarda serata di ieri, intorno alle 22,30, ad Avola, dove un giovane di 23 anni, Duccio Morale, ha litigato con il cugino di 26 anni dal balcone di casa di quest’ultimo, che si trova agli arresti domiciliari. Alla base della lite alcuni commenti offensivi sulla moglie del cugino, che Morale avrebbe pubblicato su Facebook. All’improvviso Duccio Morale, facendo intendere al parente che la vicenda oggetto del litigio si fosse risolta, si è allontanato dall’abitazione. Dopo un po’, però, è tornato a bordo di un motociclo, in compagnia dello zio, Vincenzo Morale, 41 anni, che ha esploso all’indirizzo dell’autovettura tre colpi di pistola calibro 7,65. Dopo aver commesso il crimine i due si sono allontanati precipitosamente tanto da rimanere vittime di un incidente stradale che ha causato a Duccio Morale gravi ferite agli arti inferiori. Sul posto si è recata la Polizia che intorno alle 2,30 della notte ha arrestato zio e nipote: Vincenzo Morale è stato condotto nella casa Circondariale di Contrada Cavadonna mentre Duccio Morale, a causa dell’incidente stradale è stato trasportato in ospedale e sottoposto ad intervento chirurgico. Per entrambi le accuse sono di minacce gravi, detenzione e porto abusivo di arma da fuoco, spari in luogo pubblico e danneggiamento aggravato. A seguito dei sopralluoghi effettuati, gli agenti hanno rinvenuto le ogive e i bossoli.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com