breaking news

OLTRE 4 MILIONI E 600 MILA EURO PER I LAVORI ALLA RETE IDRICA DI DUE VASTE ZONE DI SIRACUSA

OLTRE 4 MILIONI E 600 MILA EURO PER I LAVORI ALLA RETE IDRICA DI DUE VASTE ZONE DI SIRACUSA
Attualità
0

Sono stati finanziati i lavori per sostituire la rete idrica attualmente in cattivo stato nella zona di Acradina e nel tratto compreso dalla Centrale S. Nicola all’incrocio tra via Bandini e la S.P. “Grottone-Tremmilia”.
I lavori riguardano due lotti per un importo di oltre 4 milioni e 600 mila euro, interamente finanziati dalla Regione Siciliana.
La notizia è stata diffusa dal sindaco, Roberto Visentin, dopo aver ricevuto una comunicazione dal presidente della regione, Raffaele Lombardo.
Il primo progetto, per un importo di 3.176.981 euro,  prevede il rifacimento di vari tronchi della rete di acquedotto esistente, allo scopo di rifare il circuito principale ad anello, e, quindi i vari collettori, le diramazioni secondarie, terziarie e allacci utenze nella zona del quartiere Acradina.
Le priorità d’intervento sono state verificate dall’Ufficio di progettazione di SAI 8, con l’assunzione della relativa responsabilità. La scelta è stata effettuata sulla base dell’effettivo stato di ammaloramento delle tubazioni esistenti. L’intervento riguarderà il rifacimento delle tubazioni idriche vetuste o in pessimo stato di conservazione, escludendo, pertanto, quelle già oggetto di recenti interventi di manutenzione o sostituzione, e quelle in buono stato di conservazione. Inoltre l’intervento è finalizzato alla sostituzione di tronchi non più idonei a soddisfare le attuali esigenze di approvvigionamento dell’abitato. Sono state individuate le zone prioritarie di intervento: Via Senatore Francica Nava, Via A. da Messina, Via Madre Teresa di Calcutta, Viale Tica, Via Polibio, Viale Tisia, Via Senatore Di Giovanni, Via Servi di Maria, Via S. Monteforte.
Il secondo progetto, per l’importo di 1.499.306, riguarda la sostituzione delle attuali tubazioni nel tratto compreso dalla Centrale S. Nicola all’incrocio tra via Bandini e la S.P. “Grottone-Tremmilia” per 1 km.
” Con questo lavoro – ha detto il sindaco Roberto Visentin- si risolveranno in maniera definitiva i disservizi registrati nell’ultimo anno e tamponati con interventi di emergenza. Inoltre si da una prima risposta ad una delle più importanti emergenze nell’approvvigionamento idrico di tutta la città: la dispersione dell’acqua a causa del cattivo stato delle condutture. I soldi ricevuti riguardano più decreti di finanziamento emanati dalla Regione siciliana, assessorato Energia e servizi di pubblica utilità”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com