breaking news

ONERI DI URBANIZZAZIONE, ANCORA POLEMICHE

ONERI DI URBANIZZAZIONE, ANCORA POLEMICHE
Attualità
0


Ancora polemiche sul previsto incremento degli oneri di urbanizzazione a Siracusa. Dopo le proteste delle scorse settimane contro la delibera che era stata adottata dalla giunta di Roberto Visentin, l’esecutivo ha ritirato la proposta, ma l’esecutivo ne starebbe già predisponendo un’altra. Il contenuto non sarebbe molto diverso rispetto al precedente, nel senso che l’aumento ci sarà. Bisogna solo capire in che modo. Torna sull’argomento questa mattina il capogruppo del Pd al Comune di Siracusa, Giancarlo Garozzo.  Dopo il ritiro di tre delibere, dice, speriamo che questa sia la volta buona. Dire che la giunta si è incartata- aggiunge – è dire troppo poco. La delibera ritirata prevedeva un aumento degli oneri di urbanizzazione dell’800 per cento, secondo quanto spiega Garozzo. Significa che dagli attuali 7 euro a metro cubo si sarebbe passati a oltre 41 euro. La legge, come ha puntualizzato ancora oggi il sindaco di Siracusa, Roberto Visentin, prevede l’aumento e su questo anche il capogruppo del Pd non sembra avere nulla da ridire. Quello che osserva è però un altro aspetto della vicenda. “L’aumento- spiega- non puo’ che essere applicato dall’anno seguente, dunque se l’intento dell’amministrazione- dice- è quello di pareggiare i conti per varare il bilancio di previsione 2010, può toglierselo dalla testa perché vi sarà una pioggia di ricorsi, tutti vincenti”. Una situazione analoga si sarebbe creata i passato  e i cittadini che avevano pagato gli oneri incrementati avrebbero ottenuto il rimborso, rivolgendosi al Tar, con tanto di interessi. La richiesta del Pd è che la nuova proposta della giunta preveda aumenti spalmati su almeno tre anni. Ma al di là della questione specifica, secondo il capogruppo del Partito democratico l’amministrazione Visentin sarebbe caratterizzata da un cattivo modus operandi anche su altri versanti, dalla refezione scolastica , che probabilmente diventerà obbligatoria per tutti gli  alunni, con i relativi costi, alle rette per gli asili nido comunali. L’auspicio di Garozzo è quello di un voto anticipato. Intanto, a proposito di oneri di urbanizzazione, dall’incontro di ieri tra Assoimprese e la commissione Urbanistica sono emerse ancora una volta le forti preoccupazioni degli imprenditori . Con aumenti del genere, secondo il presidente dell’associazione, Aldo Signorelli, l’industria edilizia rischia sicuramente di morire. Se dovessimo costruire in aree che necessitano di opere di urbanizzazione e il Comune non ha intenzione di spendere gran parte dei proventi degli oneri incassati – prosegue – la periferia rimarrà senza fognature o strade e sembrerà sempre più simile a un ghetto senza servizi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com