breaking news

ORTIGIA A LUCI ROSSE, CONCLUSA OPERAZIONE ASPASIA

ORTIGIA A LUCI ROSSE, CONCLUSA OPERAZIONE ASPASIA
Cronaca
0

Un centro storico siracusano  ” a luci rosse”, ma dai “transiti” della potenziale clientela resi inosservati dal dedalo di viuzze che lo caratterizzano, quello emerso dall’operazione antiprostituzione denominata “ASPASIA” e condotta dagli agenti  della Polizia di Stato del Commissariato di Ortigia, con il coordinamento del Sostituto Procuratore della Repubblica di Siracusa Antonio Nicastro.  Le indagini, avviate circa due mesi fa, avevano condotto ad un giro di “meretricio d’élite”, reso possibile dalla “compiacenza” fruttifera di alcuni gestori e proprietari di case vacanza e strutture ricettive dalla Borgata all’isolotto. Canale di adescamento, a parte il classico passaparola tra fruitori del “servizio”, i siti di annunci, in cui camuffate sotto la dicitura di  offerte di massaggi ed altre pratiche lecite, venivano vendute , “dietro appuntamento”, le prestazioni sessuali di donnine, prevalentemente straniere. Ad attività  investigativa conclusa nelle ultime ore, questo il bilancio:  24 in tutto  sono state le prostitute identificate, 2 sole tra queste italiane,  di età compresa tra i 25 ed i 50 anni , tutte destinatarie di divieto di ritorno nel capoluogo aretuseo. Ognuna era capace di “ricevere” e “soddisfare” dagli 8 ai 12 clienti al giorno, applicando un tariffario variabile, da un minimo di 50 ad un massimo di 150 euro. Nell’ambito dell’operazione sono stati posti sotto sequestro, inoltre,  i luoghi degli incontri ” proibiti”. I primi sigilli furono apposti ad un residence della Borgata, in Via Bacchilide, gestito da parenti di un noto politico locale, che  per lo scandalo fu costretto a dare le dimissioni. Analogo  provvedimento  è stato eseguito  per un B&B di Via Malta, tre appartamenti in uno stabile di vicolo Bagnara, una casa vacanza in via dell’Apollonion e un appartamento in via della Dogana. Otto invece le persone chiamate a vario titolo a rispondere davanti l’autorità giudiziaria dei reati di sfruttamento della prostituzione, favoreggiamento della prostituzione e tolleranza abituale alla prostituzione. Si tratta di G. C. (classe 1964),  G. S. (classe 1985), A. G. (classe 1946), S. A. (classe 1976), G. G. (classe 1941), M. G. (classe 1957), tutti residenti a Siracusa,  U.M.D. (classe 1989), rumena, L.A. M.C. (classe 1960), nata a Santa Fè de Bogotà.

Servizio di Mascia Quadarella

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com