breaking news

ORTIGIA: ZTL PIU’ LUNGA E VIA LA SOSTA A PAGAMENTO

ORTIGIA: ZTL PIU’ LUNGA E VIA LA SOSTA A PAGAMENTO
Attualità
0

In Ortigia, limitazioni al traffico più prolungate nel tempo e cancellazione degli stalli per la sosta a pagamento. Comincia a prendere forma, in vista della stagione estiva, la nuova Ztl dell’isolotto, mettendo a frutto anche le indicazioni raccolte con la sperimentazione introdotta quattro mesi fa, quando è stato eliminato, dalle 7,30 alle 19,30, l’uso esclusivo riservato ai residenti e agli autorizzati degli stalli gialli.
 Dall’avvio del nuovo regime di sosta, gli uffici della Mobilità e del Centro storico si sono messi al lavoro per una nuova riorganizzazione della zona a traffico limitato, partendo da un’analisi di posti auto, nelle varie tipologie, dei pass rilasciati e dei flussi di traffico e di sosta. Ne è scaturita un’idea di massima che verrà messa a punto nelle prossime settimane per poi sottoporla al confronto con tutti i soggetti interessati, pubblici e privati. La soluzione individuata passa attraverso quattro punti.
 Ci sarà una nuova organizzazione degli stalli. Innanzitutto, scompariranno quelli blu a pagamento. Ci saranno tre tipologie di posti auto: quelli ad esclusivo uso dei residenti; quelli misti per residenti e autorizzati; e quelli ad uso libero, dove potranno parcheggiare anche le prime due categorie.
 L’altra novità riguarderà la distribuzione nel tempo della Ztl. In questo senso, sarà prevista una differenziazione tra periodo estivo e periodo invernale: avrà una durata più lunga nel primo, più breve nel secondo.
 Si interverrà, poi, sulle isole ambientali, cioè le zone in cui è vietato l’ingresso delle auto, che saranno aumentate di numero ed saranno estese.
 Infine, sarà razionalizzato il sistema del pass con l’obiettivo di ridurne il numero.
 “Non abbiamo mai smesso di occuparci della Ztl in Ortigia – afferma il sindaco, Roberto Visentin – con l’obiettivo di coniugare la vivibilità con la salvaguardia del tessuto urbanistico e dei monumenti. Abbiamo messo sul campo diverse ipotesi e adesso comincia a prendere forma una proposta omogenea. Sarebbe riduttivo limitare la questione a un semplice problema di parcheggi o di tipologie di posti auto e di chi li debba occupare, per tale ragione sarà un provvedimento articolato che terrà conto delle varie esigenze sul tappeto. In questo senso – conclude il sindaco Visentin – tengo molto alla convocazione di tavoli di confronto con le istituzioni, le organizzazioni di categoria e le associazioni private per arrivare a una soluzione il più condivisa possibile”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com