breaking news

Pachino | Agli arresti domiciliari un 38enne per danneggiamento

27 Febbraio 2021 | by Redazione Webmarte
Pachino | Agli arresti domiciliari un 38enne per danneggiamento
Cronaca
'
0

L’uomo è stato arrestato a seguito di incendio di un esercizio commerciale nonche’ per il danneggiamento all’interno di una chiesa, viene nuovamente arrestato dai carabinieri per evasione.

I carabinieri della Stazione di Pachino (SR) hanno nuovamente arrestato F.P., netino di 38 anni, appena due giorni fa catturato su ordine dell’Autorità Giudiziaria e ristretto agli arresti domiciliari per aver danneggiato, incendiandolo, un esercizio commerciale di Pachino (SR) e per essersi introdotto all’interno di una Chiesa disturbando la funzione in corso e danneggiando alcuni oggetti sacri. L’uomo era stato posto agli arresti domiciliari presso una Comunità Terapeutica Assistita (CTA) della provincia di Siracusa, dove avrebbe potuto essere aiutato anche dal punto di vista comportamentale onde evitare di reiterare i suoi comportamenti antisociali e molesti. Tuttavia, dopo appena 24 ore ne era evaso, per far ritorno nel comune di Pachino.(SR), suo luogo d’origine. I Militari ai quali il soggetto è ovviamente ben noto visti i suoi trascorsi, lo hanno subito riconosciuto quando si sono imbattuti in lui durante un servizio di pattuglia cittadina e non hanno potuto far altro che trarlo nuovamente in arresto, questa volta per evasione. F.P. è stato quindi ricondotto, ancora agli arresti domiciliari, presso la CTA da cui era evaso e la sua posizione è ora al vaglio dell’Autorità Giudiziaria di Siracusa.

A Siracusa, invece, un giovane si fa consegnare la droga a mezzo corriere, scoperto e denunciato dai carabinieri. I carabinieri di Siracusa nel corso di un servizio finalizzato alla repressione del fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti tra i giovani e non solo, hanno deferito in stato di libertà N.A. catanese classe ’99 incensurato. Il giovane per procurarsi la droga utilizzava un metodo ormai molto in voga nell’ambiente dei consumatori di stupefacenti, specialmente tra i giovani, ovvero quello di far viaggiare le sostanze a mezzo corriere espresso o tramite pacchi postali. Questo canale di approvvigionamento, ritenuto dagli interessati relativamente sicuro, non è sfuggito all’attenzione dei Carabinieri che da tempo con specifici servizi hanno preso le necessarie contromisure.

Nel caso di specie non è passato inosservato il transito del pacco in questione che recava mittenti e destinatari con nomi di chiara fantasia. I militari hanno monitorato la consegna al fine di scoprire il reale destinatario e successivamente procedere a perquisizione domiciliare. Nel corso delle operazioni si è appurato che il pacco conteneva 50 grammi circa di hashish e 15 grammi circa di marijuana. La perquisizione dell’abitazione del denunciato ha permesso di rinvenire ulteriori 10 grammi di marijuana ed un bilancino di precisione. Lo stupefacente ed il bilancino sono stati sottoposti a sequestro, mentre il soggetto, data la sua giovane età ed il suo status di incensurato, è stato deferito in stato di libertà per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com