breaking news

Pachino| Solidarietà a Borrometi, stamattina corteo contro le mafie

Pachino| Solidarietà a Borrometi, stamattina corteo contro le mafie
Cronaca
'
0

Solidarietà della Cgil al giornalista Paolo Borrometi che dice: “Non sono un eroe”. Il sindaco: “Minacce inumane, siamo con lui”. E stamattina il corteo della legalità dall’azienda presa di mira dal crimine.

“L’agguato che si voleva mettere in atto ai danni del giornalista Paolo Borrometi, accertato dagli investigatori, è veramente drammatico – dichiara Roberto Alosi, segretario generale della Cgil di Siracusa – non solo per il tentativo di togliere una vita e di ledere la libertà di stampa, ma anche perché ripone al centro dell’attenzione la volontà del crimine di mantenere un clima di illegalità”.

“Quella illegalità che lede la libertà d’impresa, che altera gli equilibri del mercato del lavoro, che pregiudica la sicurezza, che condiziona gli appalti, che pregiudica lo sviluppo. Una criminalità che ambisce a ostacolare il rilancio, perché la ripresa dell’economia significherebbe perdere l’attuale potere fondato in gran parte sulla fame della gente”.

Solidarietà al giornalista Borrometi, minacciato di morte, arriva anche dal sindaco di Pachino, Roberto Bruno: “Le minacce di morte nei confronti di Paolo Borrometi sono inumane. Al giornalista esprimo tutta la mia solidarietà, dell’amministrazione comunale e di tutta la città. Solidarietà e vicinanza a Paolo Borrometi dal punto di vita umano e anche da quello professionale, affinché possa continuare la battaglia contro le mafie e la criminalità. Intendo, inoltre, esprimere un sentito ringraziamento alle forze dell’ordine che con la loro costante presenza sul territorio riescono a prevenire e reprimere la corruzione e l’illegalità, restando sempre al fianco dei cittadini”. 

Pachino, frattanto, reagisce alla recrudescenza criminale degli ultimi mesi e decide di scendere in piazza. Oggi previsto un corteo con le associazioni, le istituzioni, i sindacati, le scuole ed i cittadini per dire “Basta alle Mafie!”. La marcia della legalità partirà stamattina alle 9 da contrada Pianetti in testa il sindaco Roberto Bruno ed il presidente del Consorzio di tutela Pomodoro di Pachino Igp, Salvatore Lentinello. La partenza, non a caso, dal piazzale antistante l’azienda dei fratelli Fortunato, recentemente messa a fuoco e fiamme. (r.t.)

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com