breaking news

Palazzolo Acreide| Coppa Italia, buona la prima: battuto in trasferta il Biancavilla

Palazzolo Acreide| Coppa Italia, buona la prima: battuto in trasferta il Biancavilla
Sport
'
0

E’ Paolo Serrantino, al 90’, a far sorridere i gialloverdi

Si è aperta con una vittoria conquistata proprio nei minuti finali la stagione 2016-2017 del Palazzolo di Pippo Strano, che ieri pomeriggio, nella gara valida per l’andata dei sedicesimi di finale di Coppa Italia, ha battuto a domicilio e di misura il neopromosso Biancavilla. Una partita molto dura e combattuta che ha visto di fronte due squadre ben messe in campo e che, eccezion fatta per una conclusione di Grasso a botta scura respinta da un difensore del Biancavilla ad inizio ripresa, non ha visto grossissime occasioni sia dall’una che dall’altra parte. Il Palazzolo, dal canto suo, ha badato prevalentemente a controllare senza mai rischiare, e, quando il risultato a reti bianche sembrava ormai acquisito, è riuscito a sfondare grazie all’intraprendenza del rapidissimo Paolo Serrantino, il quale ha conquistato un pallone vagante al limite dell’area avversaria, ha puntato un difensore superandolo in velocità con una finta prima di battere il portiere con un tocco ravvicinato. Grande gioia, a fine gara, per l’esterno classe 1996, uno dei bloggif_57beface1181atanti giocatori riconfermati quest’anno e che, nella gara di ieri, aveva fatto il suo ingresso in campo al quarto d’ora della ripresa. “Tutto sommato abbiamo giocato una buona partita e siamo abbastanza soddisfatti, – ha tenuto a sottolineare al triplice fischio finale l’esterno del Palazzolo – ma, a mio parere, possiamo fare molto di più. Siamo ancora all’inizio di una stagione che si preannuncia molto difficile e la squadra sta dimostrando di esserci sin da subito. Tutti i miei compagni hanno una grande voglia di far bene e di vincere – ha aggiunto – e anche se ieri abbiamo avuto la meglio nel primo round il risultato di uno a zero non ci permette in alcun modo di poter essere tranquilli nell’affrontare la gara di ritorno. La qualificazione, lo sappiamo bene, si conquista in centottanta minuti e per centrare gli ottavi bisognerà restare concentrati fino alla fine. Vogliamo continuare a crescere, e, soprattutto, fare bene davanti al nostro pubblico: l’intento, dunque, per il match di sabato prossimo, – ha concluso – non può che essere quello di vincere e di convincere”.

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *