breaking news

PALAZZOLO E MARZAMEMI, DUE LUOGHI INANTEVOLI DELLA PROVINCIA DI SIRACUSA

PALAZZOLO E MARZAMEMI, DUE LUOGHI INANTEVOLI DELLA PROVINCIA DI SIRACUSA
Attualità
0

 Saranno Palazzolo e Marzamemi, scenario di tanti film di successo, i due comuni che ospiteranno il convegno “I luoghi del cinema in Sicilia” promosso dal Rotary club “Valle dell’Anapo” di Palazzolo Acreide e dal Rotary di Pachino che si svolgerà da domani, venerdì 27 aprile a domenica con ospiti illustri.
Il convegno è stato presentato oggi alla Provincia nella Sala degli Stemmi dal presidente della Provincia, Nicola Bono, dai presidenti dei Rotary di Palazzolo, Pippo Bennardo, dal vice presidente del Rotary di Pachino, Mario Lorefice e da Cettina Pipitone Voza, presidente della Commissione distrettuale Salvaguardia patrimonio storico artistico e beni culturali.
“Questa è un’iniziativa importante – ha detto il presidente Nicola Bono – finalizzata a promuovere il territorio attraverso i luoghi del cinema. Abbiamo qui l’ufficio della “Film Commission” che ha svolto negli anni un ruolo importante per promuovere forme di sostegno culturale finalizzate a generare una maggiore competitività tra i territori e produrre sviluppo. Mi auguro che da questo convegno nascano contributi importanti che si traducano in atti concreti a sostegno di progetti per il territorio”.
Bennardo ha sottolineato la rilevanza del convegno per legare due territori come Palazzolo e Pachino, dopo il gemellaggio siglato lo scorso anno. “Occorre fare sistema – ha aggiunto Bennardo – per trovare risorse e sviluppare iniziative che promuovano il territorio attraverso il cinema come hanno già fatto in altre zone della Sicilia”. Lorefice ha evidenziato come questa iniziativa sia importante per i due comuni, mentre Cettina Pipitone Voza ha ribadito come la provincia di Siracusa si sia distinta per una forte vocazione al cinema “questi luoghi – ha detto – devono creare sviluppo ed economia, perché il cinema dà la giusta visibilità al nostro territorio”. 
La provincia di Siracusa e Palazzolo Acreide hanno da sempre suscitato l’interesse dell’industria cinematografica, attratta dalle bellezze naturali presenti sul territorio. Palazzolo ha sollecitato ripetutamente il senso artistico di vari importanti registi come set naturale permanente. La campagna attorno a Palazzolo Acreide, inoltre, è ricca di queste realtà: il tentativo di riscoprire questi posti attraverso i fotogrammi del Cinema, attraverso le sue ambientazioni, ha promosso un interesse e un nuovo amore per questi luoghi, che produzioni cinematografiche a vario titolo stanno cercando di utilizzare per i propri fini. E questo può generare turismo, poiché questi luoghi possono attrarre la curiosità di quanti vedono i film e vorrebbero essere catapultati in quegli scenari naturali del Mediterraneo. Come dimenticare Ficarra e Picone in “Nati stanchi”, “Marianna Ucria” di Roberto Faenza, “Storia di una capinera” di Franco Zeffirelli, “La lupa” di Gabriele Lavia, “La piovra” con Raoul Bova, “Gente di rispetto” di Luigi Zampa, “Oltremare” di Nello Correale, “La fame e la sete” di Antonio Albanese. Da qui anche il Cine – Turismo: programmare la propria vacanza scegliendo come meta i luoghi che hanno colpito la nostra fantasia attraverso i fotogrammi della pellicola. Un turismo alternativo, che vede nelle attività dell’audiovisivo, a vario titolo, una potenziale fonte di considerevoli economia e sviluppo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com