breaking news

Palermo| Approvato maxi emendamento. Ultimi stipendi coperti per l’ex Provincia, ma i problemi restano

6 Dicembre 2018 | by Redazione Webmarte
Palermo| Approvato maxi emendamento. Ultimi stipendi coperti per l’ex Provincia, ma i problemi restano
Politica
0

Approvato maxi emendamento alla Regione. Boccata d’ossigeno per l’ex Provincia di Siracusa. Un buon Natale ai dipendenti ma non tutti i problemi non sono risolti: scuola, viabilità….

Si è lavorato sino a tarda notte a Palermo per giugere al risultato, l’approvazione del maxi emendamento finanziario,  manovra assai attesa da tutte le pubbliche amministrazioni dell’isola. In commissione bilancio c’era anche la deputata siracusana Rossana Cannata. “Stanotte durante i lavori della commissione bilancio a cui ho preso parte è stata accolta dal Governo nel maxiemendamento, la proposta di inserire nella variazione di bilancio di previsione della Regione un contributo economico per dar respiro ai lavoratori dell’Ex Provincia di Siracusa”. Così scrive in una nota l’On. Cannata, vicepresidente della commissione antimafia e anticorruzione dell’Ars

“L’emendamento, quindi, che avevo presentato -aggiunge Cannata – prevedeva di destinare risorse al  Libero Consorzio di Siracusa in dissesto, per la corresponsione degli emolumenti del personale dipendente e al personale della partecipata SiracusaRisorse, è stato inserito, attribuendo 2milioni di euro. Anche l’ulteriore emendamento -aggiunge Cannata- che prevedeva, nell’ambito dell’istituzione del nuovo fondo regionale di garanzia per gli Enti locali siciliani, la richiesta di includere i Liberi Consorzi, al fine di consentire comunque all’Ente di procedere al pagamento delle residue somme da saldare, attraverso il suo accesso tramite le banche di poter erogare anticipazioni per il pagamento degli stipendi e degli oneri contributivi, é stato recepito.

Come già detto nei giorni scorsi -conclude la Cannata – ho attenzionato la questione del Libero Consorzio comunale di Siracusa, unica Ex Provincia in dissesto, riuscendo a garantire una base di partenza per permettere ai lavoratori di trascorrere il loro Natale e poter finalmente respirare un po’. Adesso il testo definitivo così come emendato verrà trasmesso per l’approvazione del parlamento in aula.”

Chiaramente si tratta di una piccolissima manovra, due milioni attribuiti subito all’ex Provincia, nella prospettiva di allargare il fondo regionale che permetterà agli enti, attraverso la banca, di anticipare le somme per provvedere al pagamento degli stipendi del personale diretto e partecipata. Non è una situazione facile e questi due milioni non sono la panacea per tutti i mali. Restano irrisolti i problemi legati all’edilizia scolastica, alla viabilità, alle “frane”.  Adesso si attende il voto dell’aula.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com