breaking news

Palermo | I giovani palermitani si immunizzano al calar del sole, vicino al mare e con un calice in mano

Palermo | I giovani palermitani si immunizzano al calar del sole, vicino al mare e con un calice in mano
Attualità
'
0

E’ la nuova iniziativa pro-vaccino “#AperiVax allo Stand Florio”, che ha visto molti giovani palermitani aderire alla campagna di vaccinazione al calar della sera, con il mare poco distante e un calice in mano.

Stasera nuova tappa al Vela Club, sul lungomare Cristoforo Colombo, per un nuovo #AperiVax dalle 19 a mezzanotte. Continua a sedurre la formula dell’#Aperivax, l’aperitivo con vaccino lanciato dalla struttura commissariale per la gestione dell’emergenza Covid a Palermo. Dopo la due giorni del 19 e 20 luglio al Nautoscopio, il vaccino alternativo proposto dai medici ha fatto tappa, ieri sera, in un altro locale dell’estate palermitana: lo Stand Florio in via Messina Marine 40. Dalle 19 a mezzanotte i camici bianchi in servizio all’ufficio del commissario Covid Renato Costa sono rimasti nel giardino dell’edificio stile liberty per immunizzare clienti del locale ma anche persone che, saputo dell’iniziativa, hanno deciso di vaccinarsi. Risultato: molto entusiasmo – specie nei più giovani -, molte prime dosi e la soddisfazione di essersi immunizzati in una cornice diversa e più leggera, che fa dimenticare di sottoporsi a un trattamento sanitario.

C’è stato anche chi si è deciso all’ultimo momento, come Giuseppa Randazzo, palermitana che ha sperimentato il Covid sulla sua pelle, mesi fa. Ieri sera ha riconosciuto dagli occhi la dottoressa che le veniva a fare il tampone, rinchiusa dentro la tuta bianca che lasciava scoperto solo lo sguardo. “È stato rassicurante – dice, guardando il suo giovane medico con un gran sorriso -. Non ero venuta per fare il vaccino, ma solo per prendere delle informazioni. Poi ho visto che gli occhi erano proprio quelli… mi sono sentita confortata e ho deciso di vaccinarmi”. 

#AperiVax è un’iniziativa aperta a clienti e lavoratori dei locali della movida. Ci si prenota direttamente da seduti, allo stesso modo in cui si ordina da mangiare o da bere: un qr code sui tavoli del locale permette di reindirizzarsi alla piattaforma online di prenotazione. Una prima email avvisa che la richiesta è andata a buon fine; una seconda, che l’utente riceve nel corso della serata, avvisa che è arrivato il proprio turno per avvicinarsi al camper dei medici e immunizzarsi nel locale. Un modo per incrementare ancora di più il numero delle vaccinazioni, in linea con la volontà della Regione Siciliana di avvicinare sempre più il vaccino alle persone.

“Iniziative come queste ci permettono di raggiungere migliaia di persone, oltre alle più di tremila al giorno che vacciniamo all’hub provinciale della Fiera del Mediterraneo – dichiara il commissario Covid della Città metropolitana di Palermo, Renato Costa -. Siamo stati i primi, in Sicilia e forse in Italia, a ‘uscire’ dall’hub per andare a vaccinare senzatetto e persone in difficoltà nelle periferie. Ora giriamo la provincia con il nostro camper, nel #VacciniTour; abbiamo una partnership con Confcommercio per immunizzare lavoratori e clienti delle aziende; abbiamo vaccinato nei quartieri e al museo archeologico regionale Antonino Salinas. Da un lato manteniamo la potenza di fuoco dell’hub. Dall’altro ci facciamo in quattro per andare noi da chi non può raggiungerci”. 

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com