breaking news

Palermo| Sciopero Diplomati Magistrali “clamorosamente fuori GAE”

Palermo| Sciopero Diplomati Magistrali “clamorosamente fuori GAE”
Sindacale
'
0

Rientro a scuola problematico per insegnanti elementari per via dello sciopero nazionale contro la “vergognosa” sentenza del Consiglio di Stato che colpisce migliaia di diplomati magistrali esclusi clamorosamente dalle Gae (le graduatorie ad esaurimento).

A Roma come a Palermo anche una delegazione della provincia di Siracusa in sit in sotto la sede del Miur o dell’Ufficio regionale Scolastico: “Siamo arrabbiate, molto arrabbiate. Abilitate sempre e licenziate quando serve” tra gli slogan più ricorrenti. Un migliaio di persone a Roma da tutta Italia, 43 mila precari per via della sentenza della Plenaria che li ha esclusi dalle graduatorie ad esuarimento. A rischio 5 mila insegnanti elementari nonostante il ruolo con riserva e che da giugno potrebbero perdere il posto di lavoro tanto atteso.

In mattinata i sindacati sono stati ricevuti in Ministero al quale è stato sottoposto un testo decreto legge per la riapertura delle Gae. Il ministro Valeria Fedeli avrebbe risposto con “possibilità di corsi di formazione e reclutamento insegnanti. Aspettiamo  la risposta dell’avvocatura dello Stato. Troveremo  le soluzioni più idonee”.

Successivamente il corteo romano si è mosso alla volta della Camera dei Deputati  ma non essendo stato autorizzato dalla Polizia, è stato concordato il ritorno al Miur. Sale il rischio di ritornare in seconda fascia dove soprattutto al Sud non si hanno possibilità di lavoro.

La protesta pertanto sarà ad oltranza, con replica nei prossimi giorni e comunque sino all’insediamento del nuovo governo nazionale (si vota a marzo). “Speravo nel ruolo – esclama una insegnante precaria – lo scorso anno hanno bloccato pure i contratti con riserva. Non mi sento al di sotto delle insegnanti laureate”.

“Una grande ingiustizia per una generazione poco tutelata nei suoi diritti – esordisce un’altra diplomata magistrale ante 2001 –  senza nessuna possibilità di aver accesso alle Gae”. Protesta anche qualche mamma: “Ogni anno i nostri figli sono soggetti a cambiare insegnante e metodo”. La la protesta va avanti: “Impugneramo la sentenza in Cassazione e faremo partire una petizione al Parlamento Europeo”.

Due i punti fermi ribaditi dai DM: “Unica soluzione normativa praticabile è la riapertura straordinaria delle GAE in favore dei docenti abilitati. Senza una soluzione che salvaguardi le aspettative di assunzioni a tempo indeterminato dei docenti abilitati”. Il contenzioso verrà portato anche in Europa. (r.t.)

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com