breaking news

PARCO UDITORE RESTITUITO ALLA COLLETTIVITA’

14 Gennaio 2012 | by Redazione Webmarte
PARCO UDITORE RESTITUITO ALLA COLLETTIVITA’
Attualità
0

“Un altro spazio viene restituito alla collettivita’ e alla legalita’. Recependo le istanze provenienti dalla popolazione e proseguendo sulla strada della promozione della legalita’, il governo della Regione dimostra la sua presenza sul territorio nell’interesse dei siciliani”.

Cosi’ il presidente della Regione siciliana, Raffaele Lombardo, intervenendo a margine della cerimonia di inaugurazione del parco Uditore da oggi aperto alle visite guidate e da aprile al pubblico.

“Nella casa-covo di Riina – ha ricordato Lombardo – che si trova a pochi passi da qua, sorgera’ una caserma dei carabinieri e appena ieri e’ stato consegnato al generale Teo Luzi, comandante provinciale dei carabinieri di Palermo, il decreto con il quale la Regione finanzia la ristrutturazione della villa di via Bernini in cui il boss Salvatore Riina trascorse l’ultimo periodo della propria latitanza allo scopo di trasformarla in caserma dei carabinieri. Oggi inauguriamo questo spazio destinato alla fruizione della collettivita’ e a diventare museo della memoria.

Sono segnali importanti, passi verso la riappropriazione, da parte dei siciliani, di cio’ che gli appartiene di diritto”.

Il parco Uditore si chiamera’ Parco della Memoria e della Legalita’. Sara’ luogo di incontri, dibattiti e opportunita’ per non dimenticare il sacrificio dei tanti eroi nella lotta alle mafie e la ribellione di un intero popolo. E li’ si potra’ pensare di realizzare il museo della Memoria e della Legalita’.

Il parco Uditore e’ un’area di 9 ettari. E’ stato realizzato in breve tempo e con poche risorse (impiegati appena 100 mila euro), con la collaborazione dell’Universita’, dell’Accademia delle belle arti e del Corpo Forestale della Regione, che ne curera’ la custodia e la gestione. L’istituzione del parco si deve anche all’impegno dell’associazione “U parcu”, che ha raccolto oltre 7.500 firme a favore dell’iniziativa.

Il progetto prevede la realizzazione di nuovi arredi fissi per esterno, la trasformazione di alcuni manufatti presenti nell’area, una zona giochi per i bimbi di 2.000 metri quadrati, una palestra all’aperto, un’area per il dog fitness & health, un’area per la meditazione, alcune strutture in bamboo per l’ombreggiatura e un sistema di percorsi ciclopedonali e per il jogging.

“Abbiamo avviato – ha detto l’assessore regionale per l’Economia, Gaetano Armao – un dialogo che siamo certi portera’ a una proficua collaborazione con l’istituto di cultura italiana a Londra. Intendiamo chiudere un accordo di collaborazione e gemellaggio con uno dei piu’ importanti parchi di Londra e cio’ consentira’ uno scambio di conoscenze ed esperienze di livello europeo”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com