breaking news

PAREGGIO FRA LEONZIO E GRAVINA.

11 Ottobre 2010 | by Redazione Webmarte
PAREGGIO FRA LEONZIO E GRAVINA.
Sport
0

(len) Leonzio: Vitale, Castiglia, Benefico, Carnibella, Rossitto, Bonelli, Occhipinti ( 58′ Longobardi), Sammartino, Messina, Nicotra, Costanzo ( 66′ Giaquinta). All. Guarino
Gravina:
Noto ( 64′ Sciuti), Ciaccio, Villani, Tasca, Rosignoli, Percipalle, Spartà, Montalto, Pafumi, Suriano, Barbagallo ( 64′ Coniglione). All. Contarino 
Arbitro:
Caruso di Messina
Assistenti: Amato e Cultrera di Catania
Reti:
37′ Sammartino, 69′ Percipalle ( r )
Espulsi:
68′ Bonelli, 83′ Pafumi ( G), 90′ Spartà ( G)

La partita di ieri è stata caratterizzata dal lutto dei giocatori bianconeri, visto che il militare caduto in Afghanistan è il fratello di Graziano Ville, giocatore bianconero ed infatti la squadra e la dirigenza hanno visitato la famiglia prima della partita fra Leonzio e Gravina. È stata inoltre una partita di calci che di calcio, con gli etnei propensi a fare falli più che a costruire gioco.

Nel primo tempo è Costanzo ad avere le occasione più ghiotte, al 4′ quando non approfitta di un traversone di Messina deviato dalla difesa e con la porta vuota doveva solo spingere la palla in rete e al 32′ con un colpo di testa che esce fuori di poco. Al 22′ ci prova Rossitto su calcio di punizione che però viene respinto dalla barriera. Tenta la reazione il Gravina ma Spartà tutto solo calcia sopra la traversa. Al 37′ il vantaggio arriva grazie ad un colpo di testa di Sammartino che mette in rete su traversone di Costanzo raccogliendo la palla dopo una serie di ribattute che premiano la formazione bianconera. Al 44′ gran bella parata di Vitale che vola alla sua sinistra deviando in angolo, su un gran tiro al volo di Suriano davvero pericoloso. Il secondo tempo comincia purtroppo com’era terminata la prima frazione, ovvero con qualche scorrettezza di troppo nei confronti dei giocatori bianconeri. Vogliamo però registrare il fallo in area di Bonelli su Coniglione che permette al Gravina Calcio di pareggiare i conti con Percipalle che al 69′ trasforma il calcio di rigore. La Leonzio prova a reagire per vincere la partita con diverse azioni da rete, ma di sport ne parleremo nella prossima gara proprio per non raccontarvi quanto è accaduto all’interno del campo di calcio. 

Ascoltiamo adesso le dure dichiarazioni del presidente Cundari.

ANTONINO LANDRO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com