breaking news

PD VERSO IL CONGRESSO, CONFERMA PER CAFEO

Il Partito democratico di Siracusa è pronto a celebrare il congresso provinciale, in programma per sabato all’Ippodrome, e dal quale uscirà la nuova classe dirigente della forza politica, che guiderà il Pd per i prossimi 4 anni. Non si tratterà di un’assemblea che riserverà sorprese, molto diverso l’andazzo quindi rispetto all’ultima,quella dal quale, con una serie tra mille tensioni e compromessi difficilmente raggiunti,uscì il nome del primo coordinatore provinciale, poi segretario, Giovanni Cafeo. Una nomina che all’epoca sembrava destinata ad essere temporanea e che invece è rimasta effettiva e sarà anche confermata. La rielezione di Cafeo ha di fatto già avuto luogo con le diverse assemblee di circolo. Sabato ci sarà quindi la proclamazione ufficiale. Secondo un accordo interno già raggiunto all’interno del partito di via Socrate, la presidenza del partito provinciale spetterà invece all’area che si riferisce al deputato regionale Roberto De Benedictis, che potrebbe essere la persona sulla quale ricadrà tale scelta. Il ruolo di vice segretario provinciale, invece, è stato assegnato alla componente che fa riferimento al deputato regionale Bruno Marziano e all’ex segretario dei Ds, Nino Consiglio. Dovrebbe trattarsi del capogruppo del Pd alla Provincia, Carmelo Spataro. Nella mattinata di sabato il Pd darà spazio agli interventi, mentre nel pomeriggio saranno eletti la direzione, gli undici componenti dell’assemblea regionale, il tesoriere, la commissione di garanzia, mentre potrebbe slittare l’elezione delle rappresentanti delle donne.  Sul piano politico, secondo gli intenti annunciati da Giovanni Cafeo, per i prossimi anni l’impegno della forza di opposizione al Comune e alla Provincia regionale sarà concentrato su alcune tematiche legate allo sviluppo del territorio e sulle quali-protesta Cafeo – il Centrodestra locale, troppo impegnato nella distribuzione delle poltrone, non sta mostrando di avere alcuna capacità. In particolare la battaglia del Partito democratico – prosegue il segretario – si baserà sulle questioni legate alla città capoluogo, a partire dalla battaglia sul Piano regolatore generale e a quella per la rimozione dei cassoni della Marina, visto che siamo – argomenta Cafeo – vicini all’avvio della stagione turistica, con le rappresentazioni classiche e poi con l’inizio dell’estate e nulla ad oggi si è ancora mosso concretamente”.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com