breaking news

PER LA FILCTEM SBLOCCO DI UNA SERIE DI INIZIATIVE PER RILANCIARE L’ECONOMIA E L’OCCUPAZIONE DELL’INTERA PROVINCIA

PER LA FILCTEM SBLOCCO DI UNA SERIE DI INIZIATIVE PER RILANCIARE L’ECONOMIA E L’OCCUPAZIONE DELL’INTERA PROVINCIA
Attualità
0

Si riunisce stamane nei locali del salone della Cgil di Siracusa, il Direttivo Provinciale della Filctem di Siracusa . Il segretario generale della Filctem di Siracusa Mario Rizzuti aprirà i lavori illustrando la relazione annuale appositamente predisposta, seguita dall’interverranno del Segretario generale della Filctem Sicilia Carmelo Diliberto, dal segretario generale della Cgil di Siracusa Paolo Zappulla, dal segretario di Settore Industria Cgil Siracusa Roberto Alosi e, a chiusura dei lavori, dal segretario nazionale del settore chimico Piero DeChicu.  Nella relazione verranno analizzati diversi punti, tra i quali le aziende della nostra area industriale. Impegno della Filctem nei  riguardi della chimica attraverso un lavoro sinergico con le segreterie nazionali e le aziende  per istituire un tavolo tecnico al Ministero delle Attività Produttive con tutti i soggetti  istituzionali interessati. La finalità è quella di  garantire così l’impegno congiunto per evitare ritardi burocratici che potrebbero compromettere la realizzazione dell’investimento di   Versalis,  nome nuovo assunto da qualche settimana  da Polimeri  Europa, che ha previsto investimenti per circa 380 milioni di euro, finalizzati ad un rilancio petrolchimico attraverso il consolidamento e l’efficientamento energetico della produzione di etilene che, insieme all’avvio di nuove produzioni a valore aggiunto per colle, collanti e gomme, in sostituzione della produzione di polietilene, dovrebbero garantire il futuro industriale della chimica a Priolo, creando un serbatoio occupazionale in grado di arginare il difficile ed in crisi mercato del lavoro. La crisi della raffinazione rischia di mettere a dura prova un settore strategico per la nostra zona, provocando di riflesso una grave situazione occupazionale. Ecco perché la provincia di Siracusa insieme al sindacato provinciale, puntano allo sblocco di una serie di iniziative, in grado di dare slancio all’economia e di conseguenza all’occupazione di tutta la provincia. Previsto per ENI un investimento di 400 milioni per consolidare la produzione di etilene e rilanciare la chimica di Priolo con la produzione per colle, collanti e gomme, ma necessita un’accelerazione della fase autorizzativa,  per evitare fermi nocivi all’occupazione tra la fase della fermata dell’impianto di produzione polietilene e la messa in marcia delle nuove produzioni. La costruzione del cogeneratore e il consolidamento della raffineria Esso, consta di investimento di 250 milioni, lavori sempre fermi al palo dell’iter autorizzativo. Altra iniziativa lo sblocco dei 30 milioni da parte della Regione per rilanciare il progetto sul polo metalmeccanico di Punta Cugno e Marina di Melilli e lo sblocco degli investimenti privati per le bonifiche che comprendono la rada di Augusta. Rientra tra le iniziative da intraprendere, per la Filctem, anche la realizzazione del rigassificatore che rappresenta un input allo sviluppo dell’area industriale siracusana e che rappresenta la possibilità di verticalizzare le produzioni esistenti oltre che dare l’opportunità per ulteriori investimenti.

Silvana Baracchi            

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com