breaking news

PICCHIANO SELVAGGIAMENTE UN CINGALESE

PICCHIANO SELVAGGIAMENTE UN CINGALESE
Cronaca
0

Violenze perpetrate tra cittadini stranieri. A scoprirle gli agenti di Polizia. A seguito di una segnalazione di operatori sanitari del servizio 118, i poliziotti sono intervenuti presso l’Ospedale di Siracusa dove, poco prima, era stato trasportato un cittadino extracomunitario, di 42 anni, con evidenti ferite in tutto il corpo. L’uomo, curato dai medici del Pronto Soccorso aretuseo, ha riportato una prognosi di 30 giorni. Gli operatori delle Volanti iniziavano una serie di accertamenti e di indagini che consentivano di ricostruire una triste vicenda di violenze perpetrate tra cittadini stranieri. Il ferito, un cingalese, senza fissa dimora, per trascorrere la notte aveva trovato riparo all’interno di un abbandonato e fatiscente capannone sito in zona “Calafatari” e si era adagiato su un giaciglio di fortuna. Durante la notte, all’improvviso, veniva svegliato da due individui, con accento rumeno e veniva violentemente redarguito per aver arbitrariamente utilizzato quel luogo che era un loro abituale rifugio di fortuna. Uno dei due rumeni, anche a causa di uno stato di alterazione causato dall’ubriachezza, aggrediva fisicamente l’uomo e, dopo averlo legato ad un tornio, lo picchiava selvaggiamente, tenendolo prigioniero per quasi due ore. Il malcapitato, però, riusciva a fuggire ed in seguito veniva soccorso in strada da un’ambulanza del 118. Gli Agenti, a seguito dei gravi fatti, cominciavano le indagini di polizia giudiziaria che consentivano di identificare i due aggressori, e di fermare un 22enne rumeno, pregiudicato, noto alla Polizia per i suoi precedenti specifici. Sono tutt’ora in corso ulteriori accertamenti a carico dell’altro straniero che si accompagnava al fermato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com