breaking news

PLAY OFF PROMOZIONE-GARA 1 ALL’ORTIGIA

PLAY OFF PROMOZIONE-GARA 1 ALL’ORTIGIA
Cronaca
0

L’Ortigia si aggiudica gara 1 della finale promozione. Il sigillo lo mette D’Antoni quando sul tabellone mancano 4 secondi alla sirena finale. Miglior ritorno in vasca non avrebbe potuto immaginare il numero 7 biancoverde fuori per circa due mesi. Alla “Paolo Caldarella” va in scena il prototipo ideale di una finale. Grande tensione, i giovani contratti, errori da una parte e dall’altra. Alla fine i migliori in vasca saranno i due portieri, bravi in più circostanze. La partita naviga, sin dall’inizio, sul filo di un equilibrio precario. Le squadre stentano molto in avanti, preferendo concentrarsi sulla difesa. Il break nel secondo tempo quando l’Ortigia conquista, con il minimo scarto, il parziale. Poi la tensione prevale sulle due squadre con il Civitavecchia che prova in tutti i modi a recuperare lo svantaggio. Nell’ultimo tempo i laziali si portano sul 5 pari, sbagliano anche il gol del vantaggio ma a 4 secondi dai supplementari arriva il gol del successo. 6-5 il risultato finale per i siracusani. La festa comincia in tribuna, piena e colorata, come da tempo non si vedeva. In biancoverde ci sono oltre 500 spettatori. Sabato prossimo, alle 17, gara 2 a Napoli, a causa della squalifica della piscina di Civitavecchia. Al termine della partita questo il commento dell’allenatore del Civitavecchia, Marco Pagliarini: bella partita, naturalmente giocata con grande tensione. Gara 1 è sempre delicata perché ci si gioca molto della finale. Avevo detto ai ragazzi di mantenere il pallone fino al limite per cercare poi la conclusione ma abbiamo anticipato troppo spesso fallendo buone occasioni. Questo invece il commento a fine gara dell’allenatore dell’Ortigia, Aldo Baio: una piscina gremita come oggi non la ricordavo da tempo. Tantissimo pubblico che, in parte, ha aumentato l’emozione di molti. Ho visto però una squadra padrona del proprio destino, capace di porre rimedio agli errori in contropiede o con l’uomo in più. L’ultimo minuto ho visto un grande carattere; la voglia di rincorrere la vittoria con lucidità nonostante la fatica e la tensione. Ora pensiamo a gara 2.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com