breaking news

POLEMICHE SUL BILANCIO DEL COMUNE

POLEMICHE SUL BILANCIO DEL COMUNE
Attualità
0

Entro il 15 luglio gli emendamenti al Bilancio di previsione 2010 del Comune. La manovra economica di palazzo Vermexio, in ritardo rispetto ai tempi inizialmente previsti, è approdata oggi in aula consiliare. Lo strumento finanziario pensato dalla precedente giunta Visentin è stato illustrato dall’assessore al Bilancio, Roberto Di Mauro e dal ragioniere generale, Giorgio Giannì. Il Bilancio dovrebbe essere approvato entro la fine del mese. In caso contrario potrebbe essere un commissario nominato dalla Regione a sostituirsi all’assise cittadina varando la manovra economica, cosi’ come la propone l’esecutivo. Ennesimo nulla di fatto, invece, in consiglio per il nuovo regolamento sui “dehors”, cioè gli esercizi pubblici che occupano spazi esterni. Se ne riparlerà il 12 luglio. Nel frattempo le commissioni competenti lavoreranno sugli emendamenti presentati e che in alcuni casi pare risultassero contraddittori. Osservato un minuto di silenzio per la morte del capo ufficio stampa del Comune, Giulia Randazzo, deceduta giovedi. Qualche polemica sul taglio alle indennità dei consiglieri comunali, decisi dall’amministrazione sulla base della manovra anticrisi del Governo nazionale, ma che non è ancora legge. “Eppure – nota il consigliere del Pd, Alfredo Foti – lo stesso non è stato fatto per altri enti e società pubbliche che rientrano nel decreto”. Tornando al nuovo Bilancio, i numeri di quest’anno sono circa 300 mila euro in entrata e altrettanto in uscita, ai quali si aggiungono 43 milioni di partite per conto terzi. Il capogruppo del Pd, Giancarlo Garozzo ha parlato di una situazione economica di dissesto per il Comune, sottolineando la presenza di un ammanco di oltre un milione di euro, evidenziato anche dai revisori dei conti, in riferimento alla gestione degli impianti sportivi e alla raccolta de rifiuti. Sulla raccolta dei rifiuti, ha spiegato il segretario generale dell’ente, si prevede di risparmiare incrementando la differenziata: 350 mila euro della convenzione con il Conai; 150 dei minori rifiuti da portare in discarica; 400 di  minori spese di conferimento; 150 mila euro di minori costi di smaltimento di inerti e verde. Eppure per l’opposizione mancherebbe un reale progetto in proposito. Ci sarebbero poi da considerare 7 milioni di debiti verso la Sogeas e 4 milioni di oneri di urbanizzazione di difficile esigibilità. Anche dalla maggioranza sono partiti “suggerimenti” per risparmiare. Fabio Rodante del Pdl ha elencato il noleggio dei telefonini di servizi, i contratti idrici per immobili non utilizzati, l’affitto di stabili, la gestione dei parcheggi a pagamento, l’istituzione dei check point turistici per i pedaggi degli autobus in entrata. Ettore Di Giovanni ha sollevando critiche sul parere favorevole dato dai revisori dei conti perché il pareggio di bilancio, nello schema presentato, viene raggiunto solo grazie ad alcune incerte voci in entrata.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com