breaking news

POVERI VITTIME DEL GIOCO D’AZZARDO PER INSEGUIRE IL SOGNO DI RICCHEZZA

24 Febbraio 2012 | by Redazione Webmarte
POVERI VITTIME DEL GIOCO D’AZZARDO PER INSEGUIRE IL SOGNO DI RICCHEZZA
Politica
0

L’industria del gioco d’azzardo, negli ultimi anni, ha registrato profitti enormi e ha assunto dimensioni tali da consentirle di collocarsi, in Sicilia, al primo posto con una spesa pro-capite di oltre 500 euro. Nessun’altra attività economica è in così intenso e costante aumento: 35 miliardi di euro spesi nel gioco d’azzardo legale nel 2007, 42 miliardi nel 2008, 44 miliardi nel 2009, oltre 50 nel 2010 e nel 2011.
L’aumento complessivo è imputabile, soprattutto, al raddoppio del fatturato del “Gratta e Vinci”, all’aumento del 22 per cento delle “macchinette” e alla massiccia pubblicizzazione dei “casinò on line” cui ha fatto seguito un ulteriore incremento della spesa privata in questo ambito.
A “osare” per inseguire un “sogno di ricchezza”, sono soprattutto le famiglie a basso, o addirittura, prive di reddito.
Intervenendo su questo preoccupante fenomeno con un’interrogazione parlamentare, il Segretario della Commissione ‘Servizi Sociali e Sanitari’ dell’Ars, On. Vincenzo Vinciullo, ha osservato: “Non è mai stata messa in atto una seria e scientifica politica sul gioco pubblico, in grado di valutare gli impatti negativi dell’incremento della spesa privata nel settore del gioco. E’ opportuno, con l’urgenza dovuta – ha concluso l’On. Vinciullo – attivarsi presso il Governo Nazionale affinché lo stesso emani una ulteriore normativa antimafia, ad integrazione della vigente norma di legge, prevedendo nei confronti dei gestori, non solo la responsabilità civile, ma anche quella penale, in modo da tutelare le famiglie dei ludopatici”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com