breaking news

Augusta|PRECARI, NETTA SPACCATURA TRA MAGGIORANZA E OPPOSIZIONE IN CONSIGLIO

23 Febbraio 2016 | by Sebastiano Salemi
Augusta|PRECARI, NETTA SPACCATURA TRA MAGGIORANZA E OPPOSIZIONE IN CONSIGLIO
Politica
'
0

Sulla vicenda interviene il consigliere Canigiula.

Nell’aula consiliare di palazzo San Biagio si è riunito ieri sera il Consiglio Comunale monotematico per discutere sulla situazione degli 85 lavoratori precari che prestano servizio presso l’Ente. A seguire i lavori i rappresentanti delle organizzazioni  sindacati unitamente ad un gran numero di lavoratori interessati.  Il Sindaco, Cettina Di Pietro ha detto che l’amministrazione comunale è intenzionata a concedere una nuova proroga. Durata  e modalità saranno concordate con i sindacati. A questo punto si attende l’approvazione da parte dell’Ars della legge finanziaria regionale che dovrebbe essere approvata entro questo mese. La Regione non ha sinora stanziato adeguate risorse, con le somme sinora disponibili a favore degli Enti in dissesto finanziario infatti è stato stimato che gli stipendi sarebbero garantiti sino al prossimo mese di  Settembre. A Palermo in questi giorni si stanno studiando misure adeguate per permettere ai Comuni di poter pagare direttamente gli stipendi. Questa misura però deve avere il nulla osta da Roma. Il Consiglio non ha trovato una intesa . La minoranza ha presentato un documento in cui si chiedeva di impegnare l’amministrazione comunale ad una proroga immediata dei contratti in deroga alla normativa vigente. Il M5S a sua volta ha presentato un proprio documento a sostegno dell’operato dell’esecutivo.

pizap.com14562341027742“Ieri sera in consiglio comunale – ha commentato il consigliere di opposizione Enzo Canigiula – ho preferito non intervenire perchè avrei dovuto attaccare l’amministrazione, e questo nel personalissimo statuto del M5S non e’ assolutamante consentito. Nel penultimo consiglio ne ho fatte le spese personalmente, quando per leggere un mio documento sono stato interrotto 5 o 6 volte solo perche’  ho criticato le dichiarazioni dell’assessore Schermi, mentre ieri sera e’ stata la volta del consigliere Angelo Pasqua”. Secondo Canigiula “oggi stiamo toccando con mano che dichiarare il dissesto dell’ente e’ stata una scelta scellerata. Non abbiamo – dice  il consigliere – la controprova che in ogni caso la Corte dei Conti avrebbe dichiarato il dissesto sostituendosi all’amministrazione, cosi’ come va sventolando il Sindaco.  Ieri si e’ ragionato dei modi, dei metodi, della solidarieta’ nei confronti di 85 indispensabili lavoratori del comune di Augusta, ma l’ente e’ inerme, non puo’ far nulla se non attendere sviluppi dall’Ars. E’ stato tuttavia un confronto indispensabile dal quale e’ scaturito che comunque si rigiri la frittata, queste persone sono nelle mani di Palermo. Personalmente – continua il consigliere – immagino lo stato d’animo degli 85 amici lavoratori, in quanto anche la zona industriale vive tristi momenti. A loro dico di stringere i denti. Purtroppo fin quando vige il dissesto di piu’ non si puo’ fare. Aggrappatevi anche a una sola ora settimanale, ma non mollate! Noi siamo con voi”.

 

 

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com