breaking news

PRECARI-PROTESTA DEL MONDO DELLA SCUOLA

PRECARI-PROTESTA DEL MONDO DELLA SCUOLA
Sindacale
0

Un presidio davanti all’Ufficio scolastico provinciale e alla Prefettura di Siracusa per denunciare il grave stato di precarietà in cui versano i lavoratori Co.co.co. ATA del mondo della scuola. È stato deciso oggi al termine di un’assemblea organizzata dalla FeLSA Cisl di Siracusa che, riproponendo i temi al centro della vertenza avviata dalla segreteria nazionale, ha riunito il personale ATA soggetto a Co.co.co. di alcuni istituti scolastici secondari della provincia. “Alcuni, tra questi lavoratori, – ha detto Rita Lo Presti, segretario generale della neo federazione che riunisce i lavoratori atipici – rischiano di non avere rinnovato il contratto dopo la scadenza del 30 luglio prossimo. Le scuole lamentano la mancanza di fondi adeguati alla prosecuzione della collaborazione e questo rischia, inevitabilmente, di ripercuotersi sui lavoratori”. Nel salone della Cisl di via Arsenale, almeno una trentina di lavoratori, giunti dall’istituto tecnico Industriale “Fermi”, dal liceo scientifico “Einaudi”, dal tecnico commerciale “Rizza”, dall’istituto professionale Agricoltura e Ambiente, dalla ragioneria “Insolera”, hanno sviluppato i temi centrali di una vertenza che, in provincia di Siracusa, coinvolge oltre 120 persone. “La FeLSA sarà al fianco di questi lavoratori che da troppo tempo attendono risposte dal ministero – ha continuato Rita Lo Presti – La protesta dei prossimi giorni, inserita tra le iniziative programmate a livello nazionale, segue alla mancata convocazione del tavolo tecnico promesso nei mesi scorsi dal ministero. Oggi la vertenza riguarda il prosieguo del lavoro per tante persone – ha concluso il segretario della FeLSA – Le somme anticipate dal Ministero sono esaurite e appare difficile, lo sappiamo bene, ipotizzare quella stabilizzazione promessa entro il 31 dicembre prossimo. Chiediamo a tutti i lavoratori di partecipare alla manifestazione di protesta che sarà stabilita nei prossimi giorni”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com