breaking news

PRESENTATO IL VOLUME “PRIOLO ROMANA, TARDO ROMANA E MEDIEVALE”

28 Novembre 2011 | by Redazione Webmarte
PRESENTATO IL VOLUME “PRIOLO ROMANA, TARDO ROMANA E MEDIEVALE”
Attualità
0

“Nonostante il travaglio che la nostra città ed il suo territorio hanno subito in quest’ultimo cinquantennio, i beni che formano il patrimonio culturale sono un risvolto tangibile ed una testimonianza immediata che permettono di capire ed interpretare i luoghi in cui tutti noi viviamo”. Queste le parole del sindaco Rizza nella conferenza per la presentazione del volume pubblicato dal settore cultura dal titolo ” Priolo Romana tardo Romana e Medievale ” che si è svolta sabato presso la biblioteca comunale di Priolo Gargallo. Per la prima è stato svolto un lavoro sistematico e puntuale che coniuga la ricerca storica documentaria ed archeologica con le attività di studio e telerilevamento. Studio di altissimo valore  scientifico  curato dal prof. Daniele Malfitana  direttore  dell’Istituto dei beni architettonici e monumentali del CNR, dal dott. Giuseppe Cacciaguerra e dal dott. Giovanni Fragalà oltre ad un nutrito gruppo di collaboratori tra cui le concittadine  dott.ssa Chiara  Boscarino e l’arch. Marinella Tino.  Collaborazione che nasce nel dicembre del 2009 tra il Comune di Priolo e l’IBAM  nell’ambito di un più ampio progetto di studio e riqualificazione dei beni culturali, monumentali e ambientali del comune di  Priolo. Erano presenti alla conferenza studiosi dell’Università di Catania ed una rappresentanza della Soprintendenza ai  Beni Culturali di Siracusa. Il prof. Malfitana ha illustrato la metodologia di studio mentre il dott. Fragalà ne ha sottolineato l’importanza delle riprese fotografiche aeree,  molte delle quali sono state fatte scorrere  sul monitor. Nella fase successiva sarà pubblicata una guida e lo studio si concluderà con la pubblicazione di un successivo volume. Il volume “Priolo romana, tardo romana e medievale” è frutto dello sforzo multidisciplinare messo in campo da ricercatori specialisti di varie discipline e la testimonianza di come il dialogo e la collaborazione fra enti ed istituzioni diverse possa portare a risultati eccellenti nel campo della ricerca ed a migliorare la conoscenza dei beni culturali per una loro migliore valorizzazione e fruizione.

Silvana Baracchi      

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com