breaking news

PREVISTE AGEVOLAZIONI PER I CENTRI COMMERCIALI NATURALI

29 Novembre 2011 | by Redazione Webmarte
PREVISTE AGEVOLAZIONI PER I CENTRI COMMERCIALI NATURALI
Attualità
0

Sarà attivo a breve un bando promosso dall’Assessorato Regionale alle Attività Produttive e
destinato ai centri commerciali naturali accreditati dalla Regione. Lo strumento sarà a graduatoria
 ed avrà una dotazione finanziaria iniziale di circa 27 Milioni di euro. Si tratta di una linea di agevolazione prevista a valere sui fondi del PO Fesr 2007/2013 e prevede
contributi a fondo perduto del 50% su investimenti realizzati dalle singole imprese aderenti al
Centro Commerciale Naturale fino ad un massimo di ? 50.000,00 per singolo investimento.
Sono ammessi a contributo artigiani, commercianti ed imprese di servizio che fanno parte di
queste aggregazioni nei territorio.
Le spese ammesse sono molteplici e prevedranno l’acquisto e l’installazione di vetrine
espositive sia interne che esterne, l’acquisto ed installazione macchine, attrezzature e arredi
necessari per l’esercizio dell’attività commerciale, opere di ristrutturazione del locale commerciale
sia interne che esterne.
La natura a graduatoria del bando, premierà quei Centri Commerciali Naturali che sapranno organizzarsi ed avanzare progetti coerenti e ben definiti.
 “Finalmente questo bando tanto atteso è prossimo ad uscire – commenta Gianpaolo Miceli,
responsabile agevolazioni di CNA Sicilia – e può essere una buona occasione per commercianti
ed artigiani che hanno avuto il merito di mettersi in rete di riqualificare i propri punti vendita e
programmare interventi unitari per fidelizzare la clientela e promuovere i propri territori. Questi
sistemi di agevolazione, poi, rappresentano un sistema intelligente di distribuzione delle risorse,
permettono di sostenere un numero considerevole di imprese e rappresentano un momento di
distribuzione di economie sui singoli territori in considerazione che i lavori, le forniture e le
istallazioni oggetto delle agevolazioni saranno quasi totalmente appannaggio di altrettante micro e
piccole imprese ubicate nei comuni di riferimento. La dotazione finanziaria purtroppo non è molto
alta ma confidiamo in un allargamento della dotazione se ci saranno molte istanze.
In ultima battuta una considerazione su un fattore assai delicato per il buon funzionamento di
questi strumenti, le autorizzazioni rilasciate dagli enti locali. Lanciando quello che può essere un
vero e proprio appello chiediamo un serio impegno delle amministrazioni nel dare assoluta priorità
a questi interventi evitando così la perdita di risorse che sono attese da molto e troppo tempo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com