breaking news

Priolo Gargallo | Marcia per l’autismo e performance in piazza

Priolo Gargallo | Marcia per l’autismo e performance in piazza
Attualità
'
0

Marcia degli studenti di Priolo Garagallo e festa in piazza dell’Autonomia comunale, per sensibilizzare la cittadinanza, e i più giovani in particolare, sulle tematiche legate all’autismo. Poi il via a balli ed esibizioni da parte dei ragazzi seguiti dalle cooperative. L’’organizzazione è stata curata del settore II Politiche sociali.

Gli studenti delle scuole cittadine protagonisti oggi di una “Camminata per l’Autismo”. Abbigliati con un indumento blu, hanno percorso le vie cittadine per arrivare fino a largo dell’Autonomia Comunale, dove sono stati accolti dai ragazzi del servizio civile universale e dalle cooperative sociali. “La neurodiversità – ha detto sul palco il sindaco Pippo  Gianni – non esiste, ognuno di noi è diverso dall’altro. Abbiamo in programma la realizzazione della “Città dei Bambini”, nei pressi dell’Istituto Manzoni, che vedrà protagonisti tutti i bimbi, indipendentemente dalla cultura, dalla razza e dalla religione. Abbiamo bisogno di pace e siamo qui per fare in modo che anche coloro che provano sentimenti di odio e di rancore possano metterli da parte per dare spazio all’amore. Oggi è proprio la giornata dell’amore, soprattutto nei confronti dei bambini. Mi auguro e vi auguro che questa sia una delle tante giornate passate insieme; dovremmo stare insieme tutti i giorni, per affrontare meglio i problemi”.

L’assessore alla Pubblica Istruzione, Patrizia Arangio, ha portato i saluti dell’assessore alle Politiche Sociali, Diego Giarratana, e ha ringraziato i dirigenti scolastici e gli insegnanti.  “Se oggi  siete qui – ha detto ai ragazzi presenti – è grazie al lavoro e alla collaborazione degli insegnanti che giorno dopo giorno vi danno lezioni e vi insegnano cos’è la diversità. Portate a casa le nozioni imparate oggi e quando vi troverete accanto ad un bimbo con queste diversità stategli accanto”. “Guardandoci attorno – ha evidenziato il dirigente scolastico Enzo Lonero – si percepisce tanto entusiasmo. Questa non è solo una manifestazione di solidarietà ma vogliamo anche dimostrare, come ha detto il sindaco Gianni, che la diversità non esiste. Ognuno di noi è se stesso e siamo tutti diversi l’uno dall’altro. Questa è la diversità”.

Nel corso della manifestazione il sindaco Gianni e l’assessore Arangio hanno consegnato targhe di riconoscimento all’associazione Superheroes, alle cooperative Auxilium e l’Albero, agli Istituti Alessandro Manzoni e Danilo Dolci. Poi il via a balli ed esibizioni da parte dei ragazzi seguiti dalle cooperative. Tra gli ospiti Terence Nardo, ragazzo autistico diventato da qualche anno scrittore, che ha presentato i suoi libri e raccontato la propria esperienza a partire da quando era piccolo. Al termine dell’evento sono stati lanciati in cielo palloncini blu, per simboleggiare la vicinanza della comunità priolese nei confronti delle famiglie e dei ragazzi autistici. L’’organizzazione è stata curata del settore II Politiche sociali del Comune di Priolo Gargallo, di cui è  responsabile è Maria Concetta Bisognano.

La compagnia teatrale Inclusiva Diversi da chi? (della Cooperativa l’Albero) diretta dall’augustana Veronica Centamore ha allietato l’evento con diverse esibizioni. Ha portato sul palco una performance in Lis lingua dei segni italiana e un’altra tradotta in CAA a dimostrazione che la “bolla” dell’autismo può essere “rotta” soltanto attraverso “la chiave” della conoscenza. Inoltre i ragazzi della stessa cooperativa, indossando i panni di due scolari, hanno messo in scena con la recita di  poesie l’arrivo in una classe di un bambino autistico e l’accoglienza dello stesso da parte dei suoi compagni normodotati.

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *