breaking news

Priolo| Sindaco Gianni infuriato contro la Rai di “Pane Nostro”: “Bugiardi!”

26 Novembre 2018 | by Redazione Webmarte
Priolo| Sindaco Gianni infuriato contro la Rai di “Pane Nostro”: “Bugiardi!”
Politica
1

“Notizie false e tendenziose, sono io quello che lotta veramente da tempo contro i sistemi di affari della zona industriale”. Cosi il sindaco di Priolo Pippo Gianni che annuncia un esposto in Procura contro la trasmissione “I dieci comandamenti – Pane Nostro” di Iannaccone se la Rai non dovesse rispondere alla sua richiesta di intervista per chiarire alcuni passaggi mandati in onda sulla questione ambientale della cittadina di Priolo e di tutta la provincia siracusana.

Secondo Pippo Gianni la trasmissione di Rai Tre, che ha incassato il successo di pubblico in maniera esponenziale, avrebbe leso l’immagine di Siracusa e della sua provinci, in special modo dei comuni del triangolo industriale, Priolo, Melilli, Augusta, proprio per i toni allarmistici con cui viene trattato il tema dell’inquinamento industriale.

“Molte cose non corrispondono a verità – esclama il primo cittadino priolese che ha anche fatto, da parlamentare, della Commissione di Vigilanza Rai – chiedo pertanto alla televisione pubblica nazionale di essere ascoltato per chiarire alcuni aspetti legati all’inquinamento del mare e dell’aria. Un allarmismo creato, secondo me, su “commissione” ma non sappiamo ancora da chi. Queste persone dovrebbero ricordarsi che non si può creare panico ed allarmismo tra la gente che sta male. Io lotto da sempre per la difesa della salute dei miei concittadini e se la RAI domani non risponderà, alle 13 mi recherò in Procura”.

One Comment

  1. Gianni Branciforte says:

    Carissimo sig. Sindaco chi scrive è uno di quelli che tutti i giorni era presenta nella proprieta nel cui fo do sono presenti alberi di ulivo e di mandorle ed essendo prprietario era mio dovere attenzionare quanto coltivato per la produzione. Forse Lei Sig. Sindaco non ha le sue proprieta laddove oggi si produce compost e i cui miasmi e odori nauseabondi si sentono anche a kilometri di distanza. Certo, lo capisco, queste cose Lei non li sa perché nessuno lo ha informato. Mi chiamo Gianni Branciforte e vivo a Melilli però ho il terreno a poche centinaia di metri da dove si produce questo tipo di prodotto che fra l’altro nel ciclo di lavorazione libera H2S. Se qualcuno è interessato a comprare il mio terreno sicuramente troviamo un accordo perché Onorevole Gianni da quelle parte ed in quelle zone nessuno è intenzionato a coltivare quei prodotti agricoli che servono anche per le attività culinarie ma ancora è che dopo tutti gli esposti, provincia regionale, carabinieri vigili ecc… nedduno si è mosso. Allora Onorevole Sindaco se Lei ha a cuore il territorio quel territorio prima offeso dalle industrie adesso che sono venute meno le emissioni in atmosfera di prodotti chimici industriali sono aumentate invece la emissione in atmosfera dei prodotti dalla lavorazione di quel compost d cui parlavo prima con l’aggravante del rischi, a causa dell’acido solfidrico che produce malattie, che rispetto a prima nulla è cambiato. Carissimo Pippo noi ci conosciamo abbastanza bene e ti dico, scusa se do deltu, che nessuno della precedente amministrazione ha cercato una soluzione al caso, anzi. Di presenza eventualmente, se ritieni, possiamo incontrarci in modo che possa comunicarti di presenza quello che sta avvenendo in quella zona. Oggi è gravissimo che nessuno delle istituzioni si muove. Grazie per l’attenzione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com