breaking news

PROTESTA STAMANI CONTRO I CASSONI DELLA MARINA

Manifestazione di protesta questa mattina alla Marina di Siracusa contro la permanenza lungo la banchina del Foro Italico dei cassoni di cemento armato oggetto di sequestro da parte della magistratura che ne avrebbe accertato la composizione irregolare, il cosiddetto calocestruzzo depotenziato. Un sit in bipartisan per chiedere la rimozione dei blocchi di cemento, in vista dell’avvio della stagione turistica. Il loro spostamento ha ottenuto l’ok da parte della Procura, che può proseguire il suo lavoro anche se i cassoni vengono spostati altrove. A questo punto dovrebbe essere il Comune a velocizzare l’iter. La manifestazione è stata organizzata da un folto gruppo di associazioni, tra le quali Siracusa in movimento, Anfass, Assopedoni, Assonautica e l’Associazion degli agenti marittimi, nonchè Assopedoni. Il sindaco, Roberto Visentin ha assicurato che il Comune agirà da adesso in poi in fretta, subito dopo avere ricevuto la copia degli esiti delle perizie effettuate dalla magistratura. L’impresa avrebbe però chiesto di effettuare delle controperizie e questo potrebbe comportare un’ulteriore perdita di tempo. Per lo spostamento dei cassoni, adeeso ribattezzati “bidoni” dovrebbe essere proprio l’impresa a sostenerne i costi. In caso contrario l’amministrazione, inbase a quanto spiegato dal primo cittadino, anticiperà tali spese ma potrebbe poi rivalersi sulla ditta che, se colpevole, potrebbe anche dovere versare al Comune un risarcimento per i danni all’immagine della città. Non è stato comunque ancora deciso dove saranno spostati i cassoni. Un aiuto economico potrebbe arrivare dalla Regione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com