breaking news

Roma| QUESTA NOTTE TORNA L’ORA LEGALE: ALLE 2 OROLOGI IN AVANTI DI UN’ORA

Roma| QUESTA NOTTE TORNA L’ORA LEGALE: ALLE 2 OROLOGI IN AVANTI DI UN’ORA
Attualità
'
0

Occhio all’orologio: questa notte, alle ore 2.00 in punto, verranno spostate di un’ora in avanti le lancette dell’orologio, una prassi che sancisce la fine dell’ora solare per lasciare spazio all’ora legale. Un’ora di sonno in meno, ma maggiore risparmio in termini energetici e ambientali. Ma come nasce l’ora legale? Per buona parte della sua storia, l’uomo ha sempre seguito il ritmo del sole, con la sveglia all’alba e il letto al tramonto. Soltanto con l’avvento della società industriale, insieme alla diffusione degli orologi, le attività giornaliere hanno smesso di seguire il ciclo stagionale per seguire un orario condiviso e convenzionale, con un maggiore spreco di risorse energetiche. Per risolvere tali inefficienze, Benjamin Franklin, sul Journal de Paris, nel 1784 incitò la popolazione di Parigi a spostare in avanti le lancette dell’orologio con l’arrivo dell’estate, così da svegliarsi un’ora prima, approfittare delle giornate più lunghe e risparmiare candele. Però, come capita spesso e volentieri alle grandi intuizioni, all’epoca l’idea rimase inascoltata. Ci volle più di un secolo quando, nel 1907, costruttore inglese William Willet ripescò l’ora legale, trovando in breve tempo terreno fertile grazie alle esigenze di risparmio energetico dettate dallo scoppio della Grande guerra. Nel 1916 la Camera dei Comuni inglese approvò l’adozione del British Summer Time, che venne poi imitata da diversi altri paesi europei. In Italia, dove il nuovo orario estivo rimase in vigore fino al 1920, ripreso durante la Seconda guerra mondiale, dal 1940 al ’42, è entrato definitivamente in vigore a partire dal 1966. Dal 1996 l’ora legale venne adottata con un calendario comune in tutta Europa. Secondo diversi dati statistici, l’adozione dell’ora legale genera risparmi energetici che solo nel 2010 sono stati calcolati intorno agli 85 milioni di euro, mentre per il 2013 avrebbero raggiunto i 90 milioni di euro. Visti i numeri, non sono mancate proposte volte ad abolire l’ora solare per sostituirla con quella legale: tra queste vi è quella di Condacons (Associazioni per la Difesa dell’Ambiente e dei Diritti degli Utenti e dei Consumatori). Federico Tringali

Visualizzazioni: 72

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com