breaking news

Ragusa | Csain: avviamento allo sport subacqueo per persone con disabilità

Ragusa | Csain: avviamento allo sport subacqueo per persone con disabilità
Sport
'
0

Lo sport rappresenta, per le persone con disabilità, un momento importante di socializzazione con gli altri, un momento in cui diventano parte attiva ed integrante di un gruppo; lo sport è il momento in cui l’inclusione sociale diventa reale e massima.

Se per tutti questo periodo di stop imposto dall’emergenza Covid ha significato una sospensione della normalità, con una sorta di ibernazione in attesa che passi la pandemia, per le persone disabili, di tutte le età, ha significato isolamento, sospensione o rinvio delle prestazioni sanitarie, rinuncia alle cure, congelamento della riabilitazione, assenza di assistenza domiciliare, maggiori spese e maggiore stress dei caregiver: è venuta a mancare la rete sociale di riferimento. Stili di vita attivi, attività motoria e sport sono elementi fondamentali per il processo evolutivo e l’inclusione sociale della persona con disabilità.

L’attività sportiva, ancor più per le persone con disabilità, è un valido strumento per lo sviluppo di potenzialità individuali, l’incremento di capacità ed acquisizione di abilità, la valorizzazione personale e l’inclusione in contesti di vita ricchi di relazioni significative; inoltre la pratica sportiva consente di sviluppare una maggiore autoconsapevolezza e rafforzare la fiducia nelle proprie capacità raggiungendo, così, più alti livelli di autonomia. Gli obiettivi Generali del progetto sono:

  • Aumentare le occasioni di praticare attività motoria fornendo occasioni capaci di incoraggiare lo svolgersi di attività fisica in modo sicuro e divertente e di facilitare l’acquisizione di sistemi di valori personali e socialmente condivisi capaci di promuoverne l’effettiva messa in atto. Stimolare la socializzazione attraverso il movimento, offrendo e sollecitando occasioni di incontro e di partecipazione. Limitare e contrastare la sedentarietà attraverso la partecipazione attiva di tutti gli attori coinvolti, prevedendo momenti familiari e scolastici centrati intorno all’attività fisica non competitiva, in cui gli stessi genitori e insegnanti possano fungere sia da interlocutore sia da modello.

Gli Obiettivi specifici delle attività rivolte a questo target sono: – trasmettere le conoscenze tecniche delle discipline sportive – offrire, attraverso la pratica sportiva, momenti di socializzazione ed integrazione – sviluppare le potenzialità individuali, l’incremento di capacità ed acquisizione di abilità, la valorizzazione personale e l’inclusione in contesti di vita ricchi di relazioni significative – contribuire allo sviluppo del processo evolutivo e l’inclusione sociale della persona con disabilità promuovendo stili di vita attivi, attività motoria e sport. Attività da realizzare: avvicinamento allo sport di bambini con disabilita’. Le attività da realizzare sono rivolte ai bambini con disabilità di età compresa fra i 6 ed i 14 anni.

Scopi:– Aiutare i bambini disabili (fisici, psichici ed intellettivo-relazionali) a recuperare il loro “ruolo” sociale: l’emergenza per Coronavirus ha interrotto bruscamente le routine, gli interventi riabilitativi e i rapporti umani. Utilizzare lo sport come strumento per affrontare i cambiamenti post Covid-19: L’interruzione improvvisa ha infatti interrotto la possibilità, per tutti, di partecipare alla vita sociale, scolastica, lavorativa e ludica essenziali per la salute psico-fisica senza avere un’idea di come riadattarsi a questa nuova realtà. Aiutare i bambini  e le famiglie nella gestione delle emozioni come la paura, la frustrazione o la rabbia che nelle persone con disabilità e nelle loro famiglie può essere amplificata e non trovare nell’immediato una risposta di supporto dall’ambiente, diventando anche angoscia insostenibile. Attività: Percorsi psicomotori, esercizi di ginnastica, nuoto, attività Subacquea.

Risultati attesi. Identificare modelli d’intervento che possano aiutare il bambino-a/giovane a : sviluppare un equilibrio individuale in relazione alla sfera affettiva e relazionale, conoscere le abilità del proprio corpo in relazione alla propria disabilità riappropriarsi del proprio tempo e spazio sociale, acquisire autonomia, metabolizzare  i cambiamenti , Monitoraggio e valutazione delle attività di progetto, Le attività programmate per l’analisi delle nuove abitudini a fare pratica sportiva saranno monitorate e valutate durante la sua gestione operativa. Le attività di valutazione saranno strutturate con un piano interno costruito su indicatori di realizzazione e di risultati specifici da raggiungere con il progetto. Tali indicatori dovranno inoltre analizzare anche i livelli di efficacia, di efficienza della ricerca, di rilevanza dei contenuti delle attività per gestire tutte le specifiche attività di progetto e di impatto sociale. Saranno realizzati pertanto strumenti di indagine valutativa costruiti ad hoc per ogni singola attività di progetto. È prevista la realizzazione di un report finale sulla valutazione realizzata durante il progetto. Le attività di analisi valutativa saranno realizzate da un valutatore esperto. Prodotti da realizzare sono: Strumenti comunicativi, sezione dedicata sul Sito web associativo.

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com