breaking news

RAITI-CARABINIERE UCCISO DALLA MAFIA

18 Settembre 2010 | by Redazione Webmarte

Cerimonia di scopertura questa mattina della nuova lapide dedicata a Salvatore Raiti, presso i giardini pubblici di viale Regina Margherita, a Siracusa. Presenti le massime autorità militari e politiche. La città ha celebrato così le Forze dell’Ordine cadute nella lotta alla mafia e nell’adempimento del loro dovere il 10 luglio del 1943. Una iniziativa organizzata dall’associazione Lamba Doria. Salvatore Raiti, carabiniere siracusano, fu ucciso il 16 giugno del 1982. Si trovava in servizio ad Enna e stava scortando in macchina il mafioso catanese Alfio Ferlito che doveva essere trasferito nel carcere di Trapani. L’auto fu assalita da 3 killer armati di kalashnikov. Oltre al mafioso catanese e a Salvatore Raiti trovarono la morte altri 2 carabinieri e l’autista. Una strage che secondo i giudici sarebbe stata compiuta materialmente da Benedetto Santapaola, Pino Greco e Mario Prestifilippo, che avrebbero impugnato le armi anche per conto di Toto Riina. (pri) 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com