breaking news

Lentini | Rapine nei supermercati della zona, sgominata dai carabinieri una banda specializzata

1 Novembre 2019 | by Silvio Breci
Lentini | Rapine nei supermercati della zona, sgominata dai carabinieri una banda specializzata
Cronaca
'
0

Misure cautelari per tre giovani lentinesi di 21 e 22 anni. Preziose per le indagini le immagini dei sistemi di videosorveglianza e gli accertamenti compiuti dagli uomini del Ris di Messina.

Le rapine e i presunti autori. Fruttarono loro complessivamente circa 2.500 euro le quattro rapine messe a segno nell’ottobre dello scorso anno ai danni di altrettanti esercizi commerciali di Lentini, Carlentini e Francofonte. Dopo un anno di indagini i carabinieri sono riusciti a individuare i presunti autori dei colpi. Si tratta di Alfio Simone Sapienza, Raul Lo Re e Andrea Finocchio, di 21, 22 e 21 anni, tutti lentinesi.

Le misure cautelari. I carabinieri della stazione di Lentini, su disposizione dei sostituti procuratori della Repubblica Stefano Priolo e Salvatore Grillo, che hanno diretto l’indagine coordinata dal procuratore aggiunto Fabio Scavone, hanno eseguito nei loro confronti tre misure cautelari personali, emesse dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Siracusa, consistenti nell’obbligo di dimora nel Comune di residenza con permanenza in casa nelle ore notturne e nella prescrizione di presentazione alla polizia giudiziaria.

Le indagini e gli accertamenti del Ris. Le indagini si sono avvalse anche di accertamenti tecnici e forensi eseguiti dai carabinieri del Reparto investigazioni scientifiche di Messina. I tre nel compiere le rapine agivano a volto travisato e con particolare spregiudicatezza, minacciando con pistole e giraviti i commessi degli esercizi commerciali. Le indagini sono state condotte grazie a un’approfondita attività informativa svolta dai militari della stazione di Lentini, i quali, malgrado avessero rinvenuto sulle scene del crimine solo minime tracce, hanno analizzato nelle immagini ogni particolare fisico nonché le movenze degli autori, giungendo a identificarli anche grazie ai riscontri pervenuti dalle analisi svolte dai carabinieri del Ris di Messina.

© Riproduzione riservata

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com