breaking news

REMO TERNULLO SI CANDIDA A SINDACO DI MELILLI

REMO TERNULLO SI CANDIDA A SINDACO DI MELILLI
Politica
0

Con lo slogan ” Per tornare a crescere insieme” il PDL e il PID, nel corso di una conferenza stampa, hanno ufficializzato la candidatura a Sindaco di Melilli di  Remo Ternullo.  Per il Popolo della Libertà erano presenti oltre ai consiglieri uscenti Vincenzo Pecora, Antonio Annino e Salvo Vasile,  l’on. Enzo Vinciullo e il capogruppo del PDL alla Provincia Paolo Amato.
Oltre all’onorevole Gianni per il PID, erano presenti uscenti e candidati come Giovanni Di Battista ed Ercole Gallo, oltre ai vertici provinciali del partito.
” La massiccia presenza di questa mattina – ha detto Vinciullo – è la dimostrazione che questa è una candidatura a cui la gente crede molto. Una candidatura che è maturata tutta a Melilli e non è stata imposta dalle segreterie provinciali dei partiti; frutto dell’alleanza strategica con il PID e con l’on. Gianni. Occorre che Melilli rinasca – ha aggiunto l’esponente del PDL – e che torni ad essere un comune che utilizza e non spreca le proprie risorse”. Vinciullo, infatti, ha ricordato che nonostante Melilli sia uno dei comuni più ricchi dell’Isola, per la presenza delle industrie, si trova a dover pagare mutui per 16 milioni di euro ed ha pagato debiti fuori bilancio per oltre un milione e 600 mila euro.
L’on. Gianni nel suo intervento ha ringraziato quanti, sia esponenti del PID che del PDL, hanno fatto un passo indietro scegliendo la figura di Remo Ternullo per la corsa a Sindaco. ” Luciano Caminito, sua moglie Arcangela Palmieri – ha detto Gianni – che era una delle potenziali candidate, ma poi Ercole Gallo, Giovanni Di Battista. A loro va il mio ringraziamento sentito per il grande senso di responsabilità e di spirito di squadra che li ha portati a confluire su Ternullo. La parola “insieme” – ha aggiunto l’on. Gianni – ha un significato importante poiché da la misura di come abbiamo concepito questa candidatura: un forte spirito di squadra, l’impegno e la considerazioni di tutti i protagonisti che vedono come sintesi e non come elemento a se, la figura del candidato a Sindaco”. Gianni, poi, ha ricordato come sia necessario tenere alta l’attenzione sulla zona industriale, ricordando un suo ultimo intervento alla Camera, nel corso del quale metteva in evidenza il rischio della chiusura della raffineria ISAB ad opera dei nuovi proprietari della Lukoil, che avrebbero intenzione di trasformare la raffineria di Priolo in un deposito, trasferendo tutto in una mega raffineria che è in costruzione in Russia.
Parole che sono state accolte in pieno da Ternullo che ha sintetizzato i punti più importanti del suo programma: lavoro ai giovani, sicurezza e salute per i cittadini. ” Dobbiamo tornare ad essere – ha detto Ternullo – interlocutori privilegiati della zona industriale, che deve continuare a esistere ma impiegando i nostri giovani. E’ inammissibile che in questo comune che ospita tra le raffinerie più importanti d’Europa, vi sia un tasso di disoccupazione altissimo. Negli ultimi 10 anni è mancato qualcosa, abbiamo assistito ad un lassismo delle istituzioni comunali che hanno permesso tutto questo. E’ superata l’idea che l’economia si possa rilanciare solo con  i centri commerciali – ha concluso il candidato a Sindaco – vogliamo invece che a Melilli si torni ad investire con procedure burocratiche più snelle, al fine di incentivare il lavoro e lo sviluppo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com