breaking news

RESTANO I SIGILLI AL “NUOVO QUASIMODO”

RESTANO I SIGILLI AL “NUOVO QUASIMODO”
Cronaca
0

Il Tribunale del Riesame di Siracusa, nell’ambito del procedimento penale a carico della  presidente del consiglio comunale di Rosolini, Patrizia Calvo Patrizia ed altri  ha confermato il provvedimento di sequestro preventivo, a suo tempo emesso dal GIP, dei locali dell’Istituto Paritario Nuovo Quasimodo di Rosolini, dove secondo l’accusa venivano elargiti diplomi di Stato senza che gli alunni frequentassero un solo giorno di lezione, ma dietro il pagamento di una “retta”. Al vaglio degli inquirenti anche altre presunte irregolarità. Secondo il procuratore capo della Repubblica di Siracusa, Ugo Rossi “si tratta di una decisione di merito che, asseverando la validità e solidità dell’impianto accusatorio, rende giustizia all’impegno e alla serietà dell’azione investigativa della Procura di Siracusa, ancor più perché rilasciata con piena cognizione delle indagini prodotte dalla difesa”. Rossi evidenzia infine come “la decisione del Tribunale del Riesame di Catania, dispositiva della liberazione della                     Calvo, sia diversamente riconducibile al verificarsi di una nullità di ordine processuale, alla cui genesi peraltro è del tutto estranea la Procura di Siracusa, e non tocchi il merito della tesi investigativa”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com