breaking news

RIFIUTI, ENTRO 3 MESI FORSE L’EMERGENZA

20 Settembre 2010 | by Redazione Webmarte
RIFIUTI, ENTRO 3 MESI FORSE L’EMERGENZA
Attualità
0

La provincia di Siracusa rischia di fare la fine di Napoli e Palermo. Torna in maniera prepotente l’allarme rifiuti. A farlo scattare l’ipotesi, che sembrerebbe molto probabile, che nella discarica di contrada Costa Gigia, utilizzata dai comuni del territorio che fanno riferimento all’Ato Siracusa Uno vengano depositati anche i rifiuti del capoluogo di Regione. Un’eventualità contro al quale si è scagliato con forza il presidente del consorzio, Enzo Giudice, che preannuncia barricate e sulla quale oggi si pronuncia, con altrettanta veemenza il settore Sanità dell’Ugl, attraverso le parole di Silvano Gibilisco. “Non possiamo – per Gibilisco – fare la fine di Napoli e Palermo. La discarica di Costa Gigia, fa presente il sindacato, ha una capacità ancora di 450 mila metri cubi e alle condizioni attuali potrebbe essere utilizzata ancora per due anni e mezzo”. Tutto cambia, naturalmente, se il sito, peraltro a gestione privata, dovesse ospitare anche i rifiuti palermitani. In questo caso, la previsione del sindacato è tutt’altro che rosea, la discarica sarebbe esaurita in circa tre mesi. A quel punto il problema sarebbe non piu’ e non solo di Palermo, m anche della provincia di Siracusa che, come è già avvenuto anche in passato, sarebbe costretta a cercare fuori zona discariche in cui potere depositare  i propri rifiuti, con notevoli disagi e soprattutto con spese eccessive a carico delle casse pubbliche, uguale:dei cittadini. (flo)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com