breaking news

RIFIUTI.RODANTE:SI CAMBI ROTTA

17 Ottobre 2010 | by Redazione Webmarte
RIFIUTI.RODANTE:SI CAMBI ROTTA
Attualità
0

“In Sicilia, finalmente, il tema della gestione dei rifiuti torna ad essere centrale e la Giunta regionale ha varato il nuovo Piano di gestione che dovrà essere esaminato e valutato dal Consiglio dei Ministri”.Esordisce così il consigliere comunale Fabio Rodante commentando il provvedimento esitato dal governo regionale. “Un piano ambizioso – prosegue l’esponente di Centrodestra – che rappresenta anche una delle grandi riforme più attese dai siciliani e dalle amministrazioni locali, che ogni anno, come a Siracusa, spendono milioni di euro per la raccolta e lo smaltimento”. Poi Rodante entra nel dettaglio della gestione dei rifiuti nel capoluogo. “Un servizio- ricorda il consigliere –  ancora in proroga, che ha costi esorbitanti con risultati non certo eccellenti, almeno dal punto di vista della prevenzione e della programmazione. Cio’ che appare prioritario resta sempre il contenimento dei costi. Il conferimento e lo smaltimento in discarica – argomenta ancora Rodante -ingloba il costo maggiore per il comune che non ha ancora saputo determinare una virtuosa inversione di rotta, soprattutto nella raccolta e nel riciclaggio delle frazioni differenziate”. Poi Rodante parla di futuro. “Il nuovo piano comunale – commenta – è stato indicato come risolutore dei problemi di bilancio dell’ente, ed è per questo che dovrebbe essere il primo punto dell’agenda politica della Giunta. L’assessore Salvatore Mangiafico, pertanto, dovrà concentrarsi su nuove tecniche di comunicazione e su una strategia di prevenzione, senza le quali i risultati tarderanno ad arrivare”. Ed ecco a cosa si riferisce in particolare Rodante. “I servizi di prelievo, collettamento e accumulo dei rifiuti potrebbero avere un costo meno elevato se vi fosse una piattaforma di stoccaggio delle frazioni differenziate – suggerisce –  È inammissibile che nel 2010 si resti a guardare, limitando le percentuali di differenziata ad uno scarno 7 per cento accettando supinamente che la maggior parte del vetro, dell’alluminio e della plastica sia conferita in discarica”. Il consigliere preannuncia un ordine del giorno su questo tema.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com