breaking news

RIGASSIFICATORE E PORTO TURISTICO.CONFINDUSTRIA ATTACCA LOMBARDO

2 Febbraio 2011 | by Redazione Webmarte
RIGASSIFICATORE E PORTO TURISTICO.CONFINDUSTRIA ATTACCA LOMBARDO
Finanza
'
0

“La libertà d’Impresa, nel rispetto delle leggi, nella certezza delle regole, dei tempi, delle procedure autorizzative relative ai nuovi investimenti, sia industriali che turistici, programmati ed autorizzati è uno dei capisaldi del nostro sistema su cui non ci è consentita alcuna deroga. Qualsiasi affermazione con intenti strumentali, spesso con continui cambi di giudizio in corso d’opera che mette in dubbio tale fondamento, crea un profondo disagio tra gli investitori, specie quando i giudizi trovano
origine prevalentemente in considerazioni che attengono più alla sfera delle opinioni che non del diritto”. A dirlo è il presidente di Confindustria Siracusa Aldo Garozzo che così replica  a quanto detto in occasione del convegno tenuto
domenica scorsa a Siracusa da dirigenti regionali di vari assessorati e concluso dal Presidente della Regione Raffaele Lombardo. Il riferimento è alla vicenda rigasificatore e al porto turistico, il cui previsto albergo, per la Regione, sarebbe illegittimo. “Questo atteggiamento -prosegue Garozzo – ci preoccupa non poco. Il particolare momento di precarietà che sta vivendo la nostra provincia dal punto di vistasocio-economico richiederebbe una maggiore coesione nella realizzazione di azioni condivise tra imprese ed Istituzioni per affrontare in modo unitario le difficoltà degli iter autorizzativi, riformando un apparato burocratico che pone ostacoli allo sviluppo”. “Occorre assicurare crescita economica, benessere e occupazione alle
popolazioni, salvaguardando il territorio, l’ambiente e la salute dei cittadini, nella certezza del diritto e della legalità”.

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *