breaking news

Rosolini | Evade dai domiciliari, coinvolto in un incidente, non presta soccorso e fugge

Rosolini | Evade dai domiciliari, coinvolto in un incidente, non presta soccorso e fugge
Cronaca
0

Poche ore sono bastate ad un 34enne di Noto (SR) per commettere una sfilza di violazioni penali ed amministrative.

Protagonista della singolare serata è stato F.P., soggetto ristretto agli arresti domiciliari a Noto: dopo aver deciso di uscire, senza autorizzazione, dall’abitazione dove era confinato, F.P. si è recato, insieme alla sua convivente, a Rosolini (SR), dove tuttavia per cause in corso di accertamento è rimasto coinvolto in un sinistro stradale, impattando contro una BMW lungo la via A. Moro. Malgrado gli occupanti dell’altra vettura avessero riportato lesioni, l’uomo non ci ha pensato due volte e si è dato alla fuga con la sua Nissan Micra, evidentemente ben coscio del fatto che se fosse stato identificato si sarebbe trovato in una situazione molto compromettente, visto che si sarebbe dovuto trovare a casa.

I carabinieri del Radiomobile della Compagnia di Noto, intervenuti sul luogo dell’incidente, sono tuttavia riusciti in poche ore a ricostruire le circostanze del sinistro. Sono riusciti ad identificare la vettura coinvolta e fuggita dal luogo dell’impatto. F.P. è stato quindi deferito all’Autorità Giudiziaria per evasione dagli arresti domiciliari ed omissione di soccorso stradale, e nei suoi confronti sono state altresì elevate le sanzioni amministrative relative alle violazioni al codice della strada commesse dall’uomo durante la guida.

A Siracusa, invece, due uominitaccheggiano al supermercato e finiscono col commettere una rapina impropria. i carabinieri denunciano un uomo ed una donna. Due Siracusani, R.T. classe’91 e C.S. classe ’94 entrambi con precedenti per reati contro il patrimonio, sono stati denunciati in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria poiché responsabili in concorso tra loro di una rapina impropria commessa all’interno di un supermercato della città. I due, entrati all’interno del negozio apparentemente come normali clienti, si sono furtivamente avvicinati agli espositori degli alcolici ed hanno asportato 10 bottiglie di liquori celandole abilmente dentro una capiente borsa ed all’interno dello zaino della bambina di tre anni che era con loro.

Le loro manovre non sono passate tuttavia inosservate all’occhio di una guardia giurata in servizio, che li ha fermati mentre oltrepassavano la linea delle casse senza pagare. I due sono stati quindi condotti presso una saletta appartata nella quale, all’atto della contestazione degli addebiti, hanno dato in escandescenza aggredendo il vigilante: dopo averlo strattonato e spinto, i due sono riusciti ad uscire dalla stanza ed a fuggire, allontanandosi a bordo di un’autovettura unitamente ad una terza persona non ancora identificata. La loro fuga non è stata tuttavia decisiva: gli immediati accertamenti svolti dai Carabinieri della stazione di Priolo Gargallo mediante la visione delle immagini registrate da sistema video/sorveglianza, hanno permesso di giungere alla chiara identificazione dei due soggetti.

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com