breaking news

Rosolini| Prosegue “Sicurezza”, un arresto per spaccio

17 Gennaio 2017 | by Redazione Webmarte
Rosolini| Prosegue “Sicurezza”, un arresto per spaccio
Cronaca
'
0

Vasti controlli dei carabinieri nel territorio interessato al traffico di droga, un giovane non si ferma all’alt dei carabinieri, trasportava droga.

YAP RECORDING 650X50 DEFINITIVO

Prosegue l’operazione denominata “Sicurezza” nell’ambito del comune di Rosolini che, secondo le direttive impartite dal Comando Provinciale di Siracusa, vede impegnati i Carabinieri della locale Stazione e della Compagnia di Noto in serrati servizi di controllo del territorio in tutto il comprensorio del Comune. Un’operazione a grande impatto e visibilità che, alla luce dei recenti episodi delittuosi che hanno interessato il comune creando non poco allarme sociale, mira ad incrementare la percezione di sicurezza tra la popolazione e garantire una risposta rapida e concreta alle varie esigenze rappresentate dalla cittadinanza. Negli ultimi tre giorni i Carabinieri hanno dedicato a Rosolini 12 pattuglie con 24 militari, controllando 93 mezzi e 144 persone, verificando il rispetto degli obblighi cui sono attualmente sottoposti 11 soggetti, eseguendo 6 perquisizioni finalizzate alla ricerca di armi o droga, arrestando un giovane per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, denunciando all’Autorità Giudiziaria 1 persona in quanto trovata in possesso di un coltello a serramanico occultato all’interno del proprio veicolo, segnalando 2 giovani alla Prefettura di Siracusa quali assuntori di sostanze stupefacenti in quanto trovati in possesso di modiche quantità di sostanza stupefacenti destinate all’uso personale ed elevando 8 sanzioni amministrative per infrazioni varie al codice della strada di cui 2 ad altrettanti soggetti trovati alla guida di autovettura senza aver mai conseguito la patente e per i quali, alla luce della recente modifica normativa di settore, è scattata una sanzione amministrativa pari a cinquemila euro ed il fermo amministrativo del mezzo; 2 persone sono state sanzionate poiché sorprese alla guida del proprio veicolo sprovviste di copertura assicurativa obbligatoria: per loro è scattata la sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 841 a euro 3.287 con relativo sequestro amministrativo del mezzo; 1 persona è stata colta alla guida del proprio ciclomotore senza indossare il casco: per lui scatta una sanzione pecuniaria da 80 a 323 euro, il fermo amministrativo del mezzo per 60 giorni nonché la decurtazione di 5 punti dalla patente; 1 persona è stata colta alla guida della propria auto senza indossare le cinture di sicurezza; 2 persone sono state contravvenzionate poiché controllate senza documenti di guida e/o di circolazione al seguito. In particolare, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Noto hanno tratto in arresto in flagranza del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente Armenia Santo, classe 1991, già noto alle forze dell’ordine per i suoi precedenti di polizia. I Carabinieri, nel corso di un posto di controllo alla circolazione stradale, hanno intimato l’alt ad una autovettura con a bordo Armenia in qualità di passeggero, procedendo ad un normale controllo di polizia. Durante il controllo, nonostante i documenti di guida e circolazione fossero in regola, il giovane è apparso stranamente agitato ed insofferente nei confronti dei militari i quali, insospettiti da tale atteggiamento, hanno dato corso a perquisizione personale e veicolare conclusasi con esito positivo: occultato nella tasca del giubbotto i militari rinvenivano una dosa di eroina in pietra, dal peso di circa 6 grammi. La successiva perquisizione domiciliare consentiva di rinvenire un bilancino elettronico di precisione nonché tutto il materiale necessario per il confezionamento dello stupefacente. Lo stupefacente rinvenuto è stato sottoposto a sequestro in attesa di esperire le analisi di laboratorio del caso. Condotto in caserma, Santo Armenia è stato dichiarato in stato di arresto e, al termine delle formalità di rito, rimesso in libertà come disposto dall’Autorità Giudiziaria non sussistendo l’esigenza di richiedere l’applicazione di misure coercitive nei suoi confronti. Nell’ottica di una strategia di sicurezza partecipata in cui ognuno fornisce il proprio contributo per garantire il rispetto della legalità, così come fortemente voluto dal Comandante Provinciale dei Carabinieri, Col. Luigi Grasso, nei prossimi giorni il Comandante della Compagnia Carabinieri di Noto terrà una serie di incontri al personale della Polizia Municipale di Rosolini al fine di fare un punto di situazione sui principali aspetti connessi al controllo del territorio, illustrando le novità normative degli ultimi mesi e fornendo esempi pratici di intervento in situazioni di particolare criticità, il tutto al fine di rendere la loro azione il più incisiva possibile ed offrire ai cittadini una risposta sempre più concreta e professionale alle loro legittime esigenze di sicurezza in un contesto di proficuo coordinamento tra tutte le forze di polizia. Ed è proprio in tale contesto di coordinamento che, come stabilito in sede di Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, tutte le forze di Polizia incrementeranno la loro presenza sul territorio di Rosolini, procedendo a controlli a tappeto su tutta la giurisdizione con finalità preventive e di contrasto alla delittuosità. Inoltre, si ribadisce come un ruolo fondamentale nella citata strategia di sicurezza partecipata spetti alla cittadinanza: al riguardo, i Carabinieri invitano tutta la popolazione a segnalare al numero di emergenza 112 qualsiasi situazione dubbia di cui venga a conoscenza. Ogni informazione, infatti, può essere utile spunto per prevenire o ripremere ogni forma di reato.

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com