breaking news

SAI 8 SQUADRE A LAVORO PER RIPARARE I DANNI DEL MALTEMPO

22 Febbraio 2012 | by Redazione Webmarte
SAI 8 SQUADRE A LAVORO PER RIPARARE I DANNI DEL MALTEMPO
Attualità
0

Anche se in provincia di Siracusa , pare già rientratata l’odata di  maltempo che ha investito la parte orientale della Sicilia.   Ma anche se nelle ultimissime  ore il sole si  sta affacciando tra le nuvole,  i danni causati dalle forte raffiche di vento e le piogge torrenziali sono diversi. In questo momento piu’ che alla conta dei disagi si sta tentando di alleviarli, visto che ancora diverse zone sono rimaste senza acqua e senza luce  a causa di diversi black out che si sono verificati alle reti di distribuzioni, per allagamenti , smottamenti e scarsa resistenza delle condotte. Tour de force non soltanto per i Vigili del Fuoco, che sono i primi a doversi confrontare con i problemi causati dal maltempo, ma anche per le squadre di operai delle società di fonitura dei servizi . Tra queste anche quelle della Sai 8, impegnate a ripristinare l’erogazione d’acqua in diverse aree del territorio. La pioggia caduta ha causato l’intorbidamento delle acque in arrivo ai serbatoi di Pachino, Marzamemi e Noto. In particolare, per le copiose precipitazioni delle ultime 24 ore, le acque in arrivo ai serbatoi cittadini di Pachino e Marzamemi dalle sorgenti Scalarancio e Noto Antica e di Noto dalle sorgenti Gelso, Porcari e Lovecchio, hanno registrato un livello di torbidità di poco più alto rispetto ai limiti consentiti. Proprio per questo, in entrambi i casi, se ne è sconsigliato l’uso per fini alimentari.Un altro intervento delle squadre operative riguarda la centrale di sollevamento fognario di contrada Vasche a Floridia dove confluiscono anche i reflui di Solarino. Le abbondanti piogge, confluite anch’esse nella centrale, hanno causato un superamento del limite e questo ha costretto i tecnici ad operare manovre per evitare allagamenti nell’area oggetto dell’interventoA Siracusa città l’unico intervento riguarda una fetta della zona balneare tra via Verne, via Colombo, via Bianchi e Arenella.La rete esistente per le acque nere ha ricevuto anche acqua piovana dalle campagne e dalle strade presenti. Le squadre stanno operando perché il livello si abbassi.L’ultima emergenza riguarda, però, Noto dove, a causa di uno smottamento lungo la SP64 che ha trascinato parte di una condotta adduttrice, l’acqua proveniente da due sorgenti non può raggiungere il serbatoio Fazello.

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com