breaking news

SALUTE E AMBIENTE IN SICILIA: AL VIA LA BONIFICA DEI SITI CONTAMINATI DALL’AMIANTO

17 Novembre 2011 | by Redazione Webmarte
SALUTE E AMBIENTE IN SICILIA: AL VIA LA BONIFICA DEI SITI CONTAMINATI DALL’AMIANTO
Attualità
0

Durante il convegno “Salute e Ambiente in Sicilia”, in corso al Grand Hotel Minareto,  è stato annunciato che saranno bonificati dall’amianto i siti di proprietà della Regione che si trovano nelle tre aree ad elevato rischio ambientale: Augusta-Priolo-Siracusa, Gela e Milazzo- Valle del Mela. Il bando di gara  sarà pubblicato la prossima settimana sulla Gazzetta Ufficiale Europea, come ha annunciato  il prof. Antonino Cuspilici, direttore dello Sportello unico per le aree ad elevato rischio di crisi ambientale Agenda 21 e Amianto”, a margine del convegno in corso di svolgimento nel salone conferenze del Grand Hotel Minareto dal titolo “Salute e Ambiente in Sicilia: esperienze e prospettive”. La bonifica delle aree è stata fortemente voluta dal presidente della Regione, Raffaele Lombardo e dall’assessorato al Territorio e Ambiente. Le attività sono articolate in due fasi: la pianificazione degli interventi, dopo un’attenta mappatura; e il risanamento dei territori contaminati, come nel caso delle aree Asi. Sotto il coordinamento dell’organizzazione Mondiale della Sanità, la Regione si avvarrà della supervisione del prof. Pietro Comba, Direttore del Centro di Ricerca e di Epidemiologia  dell’Istituto Superiore di Sanità, il quale si è soffermato sull’aspetto sanitario nel corso del suo intervento. Il prof. Salvatore Barbaro, Ordinario di Fisica Ambientale dell’Università di Palermo ha annunciato l’imminente emanazione di due direttive regionali: la prima, relativa alle polveri sottili, la seconda sugli odori. La problematica dell’inquinamento atmosferico ritorna nell’agenda dello “Sportello Aerca”, che interverrà con specifici indirizzi riguardanti le aree urbane e quelle industriali. I lavori proseguiranno, domani, con una tavola rotonda sul ruolo del diritto ambientale nei siti contaminati, a cui prenderà parte il neo assessore regionale al Territorio e Ambiente, Sebastiano Di Betta. Le conclusioni saranno affidate al prof. Cuspilici.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com