breaking news

SANITA’ – LE RICHIESTE DELLA CGIL

SANITA’ – LE RICHIESTE DELLA CGIL
Attualità
0

Rafforzamento dei presìdi ambulatoriali, con l’indispensabile strumentazione di diagnostica, dalla mammografia alla Tac. E’ una delle richieste avanzate dalla CGIL di Siracusa durante l’incontro con l’assessore regionale alla sanità, Massimo Russo. Il sindacato ha auspicato che rimangano quasi intatte le strutture ospedaliere, che non vengano depotenziate o ridotte nel numero di posti letto. La CGIL ritiene apprezzabili i 15 milioni di euro previsti per il Muscatello di Augusta, di cui due saranno destinati al potenziamento del pronto soccorso e 13 per la nuova ala. Nulla da eccepire sull’unificazione di Noto-Avola, purchè venga garantita una divisione dei posti letto, dei servizi al cittadino distribuiti in base alle esigenze della popolazione e della specificità del territorio, comprendendo anche il potenziamento della Riabilitazione, uno dei punti deboli. Per Lentini – fa sapere oggi il sindacato – abbiamo ottenuto garanzie sul mantenimento dell’Utic per Nord, che sarà inserito nel decreto regionale. Positivo anche l’impegno assunto per la richiesta della Regione di 140 milioni di euro per il nuovo ospedale di Siracusa, da stanziare nell’ambito del piano di finanziamento nazionale di nuove strutture. La CGIL ha anche chiesto assicurazione all’assessore che la rimodulazione non avvenga i due tempi: lo smantellamento prima e ristrutturazione del sistema dopo, per evitare il rischio non solo di distruggere quanto di buono c’è, ma anche di tempi biblici per il nuovo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com