breaking news

S.C. SIRACUSA – SAN PIO X 0-0

27 Ottobre 2013 | by Redazione Webmarte
S.C. SIRACUSA – SAN PIO X 0-0
Sport
0

Finisce in parità, zero a zero, allo stadio “Nicola De Simone” il match di cartello dell’ottava giornata del Campionato di Eccellenza, girone B. Nettamente meglio il Siracusa che crea e poi spreca quattro palle nitide per andare in vantaggio; prova opaca e sulla difensiva della San Pio X che si accontenta del punto in trasferta.  Squalificati Calabrese e Peluso, mister Strano conferma il pacchetto arretrato sceso in campo sette giorni prima ad Acireale: Miraglia, Matinella, D’Angelo; a destra va l’under Lombardo; alla fine dei 90’ minuti risulterà tra i migliori. Coppia di centrocampo Di Mauro-Napoli; esterni Bufalino e Lo Pizzo. Tandem d’attacco Bonarrigo-Mastrolilli. Parte bene il Siracusa. Affondo di Bufalino che lascia sul posto Marino, il tiro cross teso è deviato in angolo da Orefice. Al 6’ ancora Bufalino scodella in mezzo, il colpo di testa di Mastrolilli chiama Vitale all’intervento. Bufalino è imprendibile, l’unico modo per fermarlo è metterlo fuori gioco: al 15’ il pestone di Marino lo costringe a chiudere il match anticipatamente: al suo posto entra Spampinato. Siracusa vivace sempre dall’out di destra, va ancora vicino al vantaggio. Cross di Spampinato al 24’, palo di capitan Bonarrigo. Tanto Siracusa nella prima mezz’ora, la prima risposta della San Pio X arriva al 31’ con Riccobono, la cui punizione da 25 metri colpisce il palo. Reparti molto stretti e pacchetto di difesa attento, gli azzurri di mister Strano non corrono rischi e obbligano gli avversari a rendersi vivi con il solo Riccobono, ancora da calcio da fermo. Si va sugli spogliatoi a reti inviolate. Ad inizio ripresa calcio di punizione dal limite di capitan Bonarrigo, la palla deviata dalla barriera dà l’impressione del gol. Sul corner seguente esce bene Vitale in area piccola. Movimento dalle panchine: al 57’ Figura per Di Mauro, nel Siracusa, e Foderaro per Mandarano, per la San Pio X. Al 63’ ancora Siracusa avanti: ci prova Spampinato dalla distanza, la conclusione è fuori bersaglio. Dieci minuti dopo l’occasione ghiotta che potrebbe cambiare le sorti del match: lancio di Lombardo per Mastrolilli che sul filo del fuorigioco sfugge via a Orefice e mette in mezzo per Spampinato che in corsa spara alto. Gli etnei di mister Anastasi si chiudono a riccio; al Siracusa, per quanto costruito, il pari sta strettissimo

 

Visualizzazioni: 35

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com