breaking news

SCOPERTA CORSA CLANDESTINA DI CAVALLI

SCOPERTA CORSA CLANDESTINA DI CAVALLI
Cronaca
0

Fantini, proprietari dei cavalli e scommettitori si sono dati appuntamento alle 5.30 di questa mattina sulla Maremonti. Ma la corsa clandestina è stata interrotta dai Carabinieri, alle prime luci dell’alba. L’operazione è stata possibile grazie a due militari che, impegnati in un servizio esterno di prevenzione, hanno notato strani movimenti nell’area di Floridia fin dalla notte scorsa e hanno lanciato l’allarme. Arrivate sul posto 10 pattuglie. Così oltre 20 militari hanno organizzato un servizio di osservazione sul territorio, notando i primi ciclomotori raccogliersi nell’area della Maremonti. Subito dopo sono arrivate le auto e, infine, gli animali: due cavalli con i loro fantini, pronti a cominciare la gara. Bloccata la strada con i mezzi, organizzatori e pubblico hanno dato il via alla corsa: cavalli lanciati a tutta velocità sui rettilinei fino all’alt dei Carabinieri. Circondata la zona, solo pochi spettatori sono riusciti a fuggire. Oltre 30 le persone identificate, molti già noti alle Forze di Polizia, provenienti da diversi comuni, in particolare Noto, Avola, Lentini e Catania. Si erano dati tutti appuntamento proprio per la gara clandestina. Sul posto sono stati fermati anche fantini e proprietari dei cavalli. Gli animali sono stati visitati dai medici del servizio veterinario dell’Asp di Siracusa, che hanno eseguito gli accertamenti del caso. Da verificare l’eventuale ricorso al doping. I calessi sono stati sequestrati. Di assoluto rilievo – secondo gli investigatori – le somme di denaro legate alle scommesse che girano attorno alle corse clandestine. Un vero e proprio business in questa zona della provincia di Siracusa. Gli organizzatori delle gare tendono però a raccogliere prima le somme di denaro, senza portare al seguito documentazione che possa essere sequestrata dalle Forze dell’Ordine. Uno stratagemma che evita loro il sequestro del denaro, visto che gli organizzatori e i partecipanti vengono solo deferiti all’Autorità Giudiziaria.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com