breaking news

SCOPERTO UN “NASCONDIGLIO” PER MACCHINARI E PRODOTTI AGRICOLI RUBATI. LA POLIZIA DENUNCIA UN UOMO PER RICETTAZIONE

SCOPERTO UN “NASCONDIGLIO” PER MACCHINARI E PRODOTTI AGRICOLI RUBATI. LA POLIZIA DENUNCIA UN UOMO PER RICETTAZIONE
Cronaca
0

Monitoraggio costante del territorio, intensificazione dell’attività di prevenzione generale, intuito investigativo: queste le componenti essenziali che, ieri 15 marzo, hanno permesso agli Agenti del Commissariato di Pachino, diretti dal neo Dirigente Commissario Capo Dr. Paolo Arena, di denunciare in stato di libertà per il reato di Ricettazione A.F. pachinese di 53 anni. L’operazione di Polizia è scattata intorno alle 13.00 quando la volante, durante il controllo del territorio, rinveniva in un terreno di proprietà di A.F., pachinese, in contrada Coste Fredde, un’autovettura risultata rubata. Insospettitisi, gli Agenti hanno proceduto al controllo del deposito dell’azienda agricola di cui A.F. è titolare, in contrada Masuzzo. All’interno, è stato scoperto un vero e proprio “nascondiglio” di oggetti provento di furti: una vasta gamma di prodotti fitofarmaci, gruppi elettrogeni, due trattori, sacchi di concime, 27 colli di filo zincato, due pompe elettriche occultati dietro una parete di cassette della frutta. Agli agenti sono state necessarie 6 ore per inventariare tutti gli oggetti. A.F., condotto presso gli uffici del Commissariato di Pachino, è stato denunciato in stato di libertà per il reato di ricettazione. Il soggetto, già noto alle forze di Polizia, non è nuovo a questo tipo di reato. Già in passato, è stato più volte denunciato per furto e ricettazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com