breaking news

Sicilia | Emergenza sangue, a rischio la salute di talassemici e drepanocitici

12 Maggio 2022 | by Silvio Breci
Sicilia | Emergenza sangue, a rischio la salute di talassemici e drepanocitici
Attualità
'
0

L’allarme lanciato dal presidente della Fasted Sicilia, Filippo Meli. L’emergenza causata non dalla mancanza di donatori ma dalla carenza di medici “prelevatori” dirottati verso le strutture Covid.

Talassemici a rischio. È a rischio la salute di quasi tremila pazienti talassemici e drepanocitici siciliani che vivono grazie alle terapie trasfusionali o alle eritrocitoaferesi terapeutiche. A lanciare l’allarme è la Fasted Sicilia Onlus, la Federazione delle associazioni di talassemia, emoglobinopatie e drepanocitosi, che denuncia una gravissima carenza di sangue con conseguente razionamento e rinvio delle trasfusioni a data da destinarsi. «Una grave emergenza – spiega il presidente di Fasted Sicilia Onlus, Filippo Meli – determinata non dalla mancanza di donatori ma dalla carenza di medici “prelevatori” sia nei centri trasfusionali, sempre più sguarniti di personale, che nei centri di raccolta fissi delle associazioni di donatori».

Un assurdo paradosso. Ma dove sono finiti i medici? «Tutti dirottati – spiega Meli – verso le strutture Covid, anche in virtù di rapporti economici molto più vantaggiosi. Nessuna polemica. Siamo anzi grati al personale medico e infermieristico per quanto fatto eroicamente durante questa grave emergenza sanitaria, ma adesso dovremmo provare a ritrovare una relativa normalità, ricordandoci che esistono i malati cronici, trasfusione dipendenti, che hanno bisogno di sangue e dunque di personale sanitario “prelevatore”».

L’appello. Per Fasted Sicilia Onlus è urgente che le istituzioni si attivino immediatamente «per trovare soluzioni e scongiurare il rischio di andare incontro a un disastro nel periodo estivo, già avaro di donazioni». «Purtroppo – prosegue Meli – quando vi sono incidenti o interventi vascolari d’urgenza il sangue viene prioritariamente dirottato per quelle emergenze e chi subisce il rinvio della trasfusione è il talassemico o il drepanocitico. Facciamo appello a medici e infermieri perché, in questa fase emergenziale, possano volontariamente donare qualche ora del proprio tempo da destinare alle associazioni di donatori per prelevare il sangue».

L’allarme di Avis Siracusa. A lanciare l’allarme per la grave emergenza sangue che sta colpendo anche la provincia di Siracusa è anche il presidente dell’Avis di Siracusa, Robert Fortuna, che esorta tutti i donatori e tutti i cittadini in buone condizioni di salute a recarsi nella sede dell’Avis o a chiamare il numero 0931 462019 per effettuare la donazione. «La donazione – sottolinea Fortuna – è un atto di civiltà verso l’ammalato. La nostra terra ha sempre saputo dimostrare di essere all’altezza delle aspettative. Chiediamo a tutti di aiutarci in questo momento critico».

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *