breaking news

Sicilia | Inferno di fuoco in Sicilia. La Protezione Civile lancia l’allarme di rischio incendi e ondate di calore

30 Luglio 2021 | by Federico Tringali
Sicilia | Inferno di fuoco in Sicilia. La Protezione Civile lancia l’allarme di rischio incendi e ondate di calore
Attualità
'
0

Avviso Straordinario di Protezione Civile del 30 luglio 2021 – Rischio incendi e ondate di calore Stato di PREALLERTA e di ATTENZIONE fino al 6 agosto. Si invitano tutti i cittadini, ciascuno per quanto di competenza, ad adottare ogni possibile misura di prevenzione e di mitigazione del rischio incendi, ondate di calore e prestare la massima attenzione.

QUESTA LA NOTA PERVENUTA IN REDAZIONE. “Visti gli esiti della riunione tenutasi ieri con il Dipartimento Nazionale della Protezione Civile, nel corso della quale il Centro Funzionale Centrale ha illustrato le condizioni meteo climatiche dei prossimi giorni (in Sicilia persistenza di alte temperature con picchi sopra i 40 gradi e bassa umidità) particolarmente favorevoli all’innesco di incendi e alla loro propagazione.

Visto l’Avviso di protezione civile – RISCHIO INCENDI E ONDATE DI CALORE n. 158 del 29/07/2021 che prevede un livello di allerta rischio incendi e ondate di calore con pericolosità ALTA per quasi tutta la Regione e livello allerta di ATTENZIONE.

Considerato che tali condizioni meteoclimatiche e di rischio incendi e ondate di calore permarranno per numerosi giorni e per la settimana prossima, si preavvisa che per tutti i territori dell’Isola, fino al 6 agosto, sono previste, per il rischio incendi, PERICOLOSITÀ ALTA o MEDIA e pertanto livelli di allerta di ATTENZIONE (allerta rossa) o di PREALLERTA (allerta arancione), con livelli di ondate di calore da 2 a 3 (massimo), e pertanto si raccomanda, in particolare, quanto segue: “I proprietari e/o i gestori di impianti e di infrastrutture contenenti materiali combustibili, compresi gli impianti di trattamento e stoccaggio dei rifiuti e le isole ecologiche, verifichino urgentemente la sussistenza di idonee fasce tagliafuoco e di impianti antincendio provvedendo, ove questi non sussistente o non idonei, ad adottare ogni provvedimento necessario anche alternativo.

I proprietari e/o i gestori di strutture ricettive, di agriturismi e di campeggi, verifichino i Piani di Evacuazione e la praticabilità delle vie di fuga in caso di incendio.”

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com