breaking news

Lentini | Sindacati e associazioni del territorio si mobilitano contro la mancata istituzione della Breast Unit

1 Luglio 2019 | by Silvio Breci
Lentini | Sindacati e associazioni del territorio si mobilitano contro la mancata istituzione della Breast Unit
Sanità
'
0

Lanciata una petizione popolare per dire no al «depotenziamento della sanità siracusana». Appello al presidente della Regione, all’assessore alla Salute e al direttore generale dell’Asp per «confermare e rafforzare» la speciale unità multidisciplinare per la prevenzione, la diagnosi e la cura del tumore al seno.

«No ai viaggi della speranza». Nessuno metta in discussione il gruppo di lavoro dedicato alla diagnosi e alla terapia delle malattie al seno già costituito e operativo da oltre cinque anni all’Asp di Siracusa e coordinato dai direttori delle unità operative complesse di chirurgia generale, radiologia e oncologia medica degli ospedali di Lentini e Siracusa. Un gruppo di lavoro che «in questi anni è stato punto di riferimento continuo per tantissime donne ed è riuscito a dare un segnale forte ai cittadini siracusani che non servono i viaggi della speranza».

Petizione popolare contro il «depotenziamento della sanità siracusana». È l’appello di sindacati e associazioni del territorio (Tribunale per i diritti del malato, Manuela e Michele, Unitalsi, Unione donne italiane, Archeoclub, Angeli, Federcasalinghe, Fidapa e Auser) che hanno lanciato una petizione popolare da inviare al presidente della Regione, all’assessore alla Salute e al direttore generale dell’Asp di Siracusa «contro il depotenziamento della sanità siracusana» e per chiedere di «confermare, rafforzare e valorizzare» la Breast Unit, la speciale unità multidisciplinare per la prevenzione, la diagnosi e la cura del tumore al seno. «Sarebbe grave – si legge nella petizione – mettere in discussione questa eccellenza che fa onore alla sanità siciliana e all’Asp di Siracusa e che ha già ricevuto tante attestazioni che hanno riconosciuto le capacità professionali di coloro che vi sono impegnati».

Nei giorni scorsi un incontro con il direttore sanitario. Nei giorni scorsi, nel corso di un primo incontro con il direttore sanitario dell’ospedale Eugenio Vinci – presente anche Giovanni Trombatore, direttore del Dipartimento dell’area chirurgica dell’Asp di Siracusa e primario del reparto di chirurgia dell’ospedale di Lentini, che dati recenti collocano tra le prime dieci unità operative siciliane per il trattamento dei tumori al colon-retto e alla mammella – sindacati e associazioni avevano manifestato «rammarico e stupore per la mancata previsione di un importantissimo e qualificato servizio» e avevano chiesto un incontro urgente con il direttore generale Salvatore Lucio Ficarra per proseguire nel merito il confronto.

Pd: «Discriminazione ed ennesima mortificazione». I primi a lanciare l’allarme per la mancata istituzione in provincia della Breast Unit erano stati alcuni esponenti della direzione provinciale del Pd (Turi Raiti, Salvo Baio e Paolo Censabella), che avevano parlato di «discriminazione ed ennesima mortificazione» e di «grave e ingiustificabile penalizzazione messa in atto dal governo regionale, figlia di un vero e proprio progetto di ridimensionamento della sanità siracusana a tutto vantaggio di quella catanese». Breast Unit – avevano sottolineato – prevista anche a Ragusa e Gela, «dove vengono eseguiti annualmente trattamenti chirurgici in numero largamente inferiore a quello di Siracusa».

© Riproduzione riservata

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com