breaking news

Siracusa | 2 Giugno: esiste ancora lo spirito repubblicano?

Siracusa | 2 Giugno: esiste ancora lo spirito repubblicano?
Attualità
'
0

Il Prefetto di Siracusa, Giusi Scaduto, promuove una iniziativa per declinare i valori fondanti della Repubblica ed esaltare la coesione sociale e istituzionale, in collaborazione con i 21 Comuni della provincia, il Comando Marittimo Sicilia, delle Forze di Polizia, Vigili del Fuoco e Comitato Regionale Sicilia dell’ANPAS.

Alzi la mani chi ha associato la Festa del 2 giugno all’immagine di una donna “anonima” il cui sorriso, oltre ad annunciare la nascita della Repubblica Italiana, sembra riporre speranze al futuro. Questa foto-icona, scattata dal padre del fotogiornalismo italiano Federico Patellani, è l’emblema del 2 giugno 1946, data che segnerà la storia del nostro Paese.

Perchè festeggiare? Andando oltre le parate e la retorica che caratterizzano questa ricorrenza nazionale, l’avvento della Repubblica fu una rinascita civile, rappresentata dall’ingresso della donna quale nuovo soggetto attivo, fattore imprescindibile per una società uguale per tutti. Quella stessa rinascita che oggi auspichiamo per superare la drammatica crisi scaturita da una pandemia che non vuol mollare la presa. Una ricorrenza sentita anche nella nostra Provincia, dove non mancheranno gli appuntamenti per celebrare la memoria questo evento storico, malgrado l’emergenza sanitaria che stiamo vivendo.

Nel corso delle celebrazioni saranno consegnate anche le onorificenze al “merito della Repubblica Italiana”, rilasciate dal Capo dello Stato per “ricompensare benemerenze acquisite verso la Nazione nel campo delle lettere, delle arti, della economia e nel disimpegno di cariche e di attività svolte a fini sociali, filantropici ed umanitari, nonchè per lunghi servizi nelle carriere civili e militari”. In particolare, il Comandante provinciale della Guardia di Finanza di Siracusa, Luca De Simone, sarà insignito  dell’onorificenza di “Ufficiale al Merito della Repubblica Italiana”, mentre riceveranno l’onorificenza di “Cavaliere”: Biagio Bellassai (dirigente della Protezione Civile della Regione Siciliana), Gianluca Angelucci (Tenente Colonnetto Aeronautica Militare), Armando Martinez (Funzionario direttivo del Dipartimento regionale della Protezione Civile), Giuseppe Latina (impiegato tecnico Dipartimento regionale della Protezione Civile), Ester Castaldo (coordinatrice infermieristica), Rossana Fazzino (infermiere collaboratore professionale), Lucrezia Iannizzotto (infermiere collaboratore professionale), Silvia Leone (infermiere collaboratore professionale), Giuseppe Blandino (assistente tecnico specializzato).

Non ci resta che spegnere spegnere le 75 candeline e dire: Viva la Repubblica!

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com