breaking news

Siracusa| 243° anniversario della fondazione del Corpo della Guardia di Finanza

Siracusa| 243° anniversario della fondazione del Corpo della Guardia di Finanza
Attualità
'
0

Conclusa, all’interno della caserma M.A.V.M. Ten. Alfredo Lombardi, alla presenza del Comandante Provinciale, Colonnello Antonino Spampinato, la celebrazione del 243° anniversario della fondazione della Guardia di Finanza che, di fatto, ricorre il 21 giugno.

Nel corso della cerimonia, che – come per i precedenti anni –  ha avuto carattere interno, alla quale hanno preso parte una rappresentanza di finanzieri in servizio alla sede di Siracusa, data lettura del messaggio del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella e dell’Ordine del Giorno del Comandante Generale del Corpo – Gen. C.A. Giorgio Toschi, il Comandante Provinciale ha tenuto un breve discorso dopo il quale sono state consegnate ricompense di ordine morale.

La significativa ricorrenza, oltre ad essere un momento di festa, è stata, al tempo stesso, l’occasione per tracciare un bilancio delle attività svolte e per testimoniare il ruolo sempre più importante che il Corpo riveste a salvaguardia della legalità e a tutela della sicurezza economico finanziaria della Provincia e della Nazione.

Il Col. Spampinato, rivolgendo un sentito ringraziamento a tutti i Finanzieri per l’impegno, l’abnegazione, l’entusiasmo operativo e lo spirito di sacrificio con i quali quotidianamente esercitano le loro delicate funzioni, ha richiamato quei concetti di senso di appartenenza, competenze professionali, aggiornamento costante che rappresentano la roccaforte delle Fiamme Gialle.

Ha, infine, rimarcato i significativi risultati operativi conseguiti dal Comando Provinciale in tutti i settori di servizio: dalla lotta al sommerso, all’evasione ed elusione fiscale, agli illeciti utilizzi del denaro pubblico, alle frodi finanziarie, al riciclaggio, alla criminalità economica organizzata.

Nel corso della cerimonia il Col. Spampinato ha inteso ringraziare il Prefetto, Dott. Giuseppe Castaldo, il Procuratore Capo della Repubblica, Dott. Francesco Paolo Giordano, il Questore ed il Comandante Provinciale dell’Arma dei Carabinieri, l’arcivescovo Metropolita, S.E. Rev.ma Mons. Salvatore Pappalardo, i responsabili delle FF.AA. ed i dirigenti delle varie Istituzioni ed Agenzie, nonché il capo della Deputazione di Santa Lucia, Avv. Giuseppe Piccione.

CONSUNTIVO ATTIVITÀ OPERATIVA ANNO 2017 – 1° GENNAIO – 31 MAGGIO

L’indirizzo di politica economica, finanziaria e fiscale indicato nel documento programmatico, per il 2017, ha previsto, sostanzialmente, un rafforzamento al contrasto all’evasione, all’elusione ed alle frodi fiscali, con particolare riferimento a quelle di tipo organizzato, alle truffe ed agli illeciti in materia di spesa pubblica nazionale e comunitaria, all’infiltrazione della criminalità nell’economica legale, al riciclaggio di denaro ed al finanziamento del terrorismo, alla contraffazione ed al gioco illegale.

La Guardia di Finanza, per il perseguimento delle finalità, ha progettato dei piani operativi sinergici, quale strumento di attuazione e controllo, suddivisi in:

  • tre obiettivi strategici, volti alla:
  1. tutela delle “entrate” dello Stato, attraverso la lotta all’evasione, all’elusione e alle frodi fiscali;
  1. tutela delle “uscite” di risorse pubbliche, attraverso il contrasto agli illeciti in materia di spesa pubblica;
  1. tutela del mercato e dei capitali, attraverso il contrasto alla criminalità economico-finanziaria;
  • un obiettivo strutturale, per il concorso alla sicurezza interna ed esterna del Paese.

In attuazione di quanto evidenziato, il Comando Provinciale, nei primi 5 mesi di quest’anno, ha impiegato le proprie risorse per il perseguimento dei seguenti obiettivi:  

1° OBIETTIVO STRATEGICO

(SEGMENTO ENTRATE)

E’ stato attuato attraverso piani operativi previsti a contrasto delle varie forme di evasione fiscale ed ha evidenziato i seguenti risultati con l’esecuzione di:

  • 123 interventi (verifiche e controlli) condotti nei confronti di professionisti ed imprese rilevando:
  1. nel campo dell’imposizione diretta, complessivamente, ricavi non dichiarati per circa € 30 milioni con l’individuazione di 14 soggetti sconosciuti al fisco tra evasori totali e paratotali nonché di quantificare ritenute operate e non versate (denaro trattenuto sulla retribuzione del lavoratore e non versato allo Stato) per oltre  22 mila euro;
  1. nel campo dell’imposizione indiretta, sono state rilevate violazioni per circa 9 milioni euro di I.V.A. (relativa, dovuta e non versata);
  1. 39 lavoratori “in nero” ed “irregolari”, impiegati da 16 datori di lavoro;
  1. in materia di scontrini e ricevute fiscali sono stati effettuati oltre 1.000 controlli il 40% dei quali sono risultati irregolari;
  1. 35 imprenditori responsabili di frodi e reati fiscali denunciati all’Autorità Giudiziaria;
  1. avanzate proposte di sequestro per reati fiscali per oltre 2.2 milioni di euro ed effettuati sequestri per circa 2 milioni di euro;
  • 569 controlli su strada, di cui 449 su ogni tipo di veicolo commerciale utilizzato per il trasporto delle merci, 120 inerenti la circolazione di prodotti soggetti ad accise e 9 per rilevamenti sugli indici di capacità contributiva;
  • 6 interventi per la prevenzione e repressione dei fenomeni di giochi illegali e scommesse clandestine con la denuncia di 8 soggetti e il sequestro di 16 punti clandestini di scommesse e degli apparecchi terminali utilizzati.

 

2° OBIETTIVO STRATEGICO

(SEGMENTO USCITE)

E’ stato attuato attraverso piani operativi previsti a contrasto delle varie forme di illegalità perpetrate nella spesa pubblica ed ha evidenziato i seguenti risultati:

  • accertate frodi nella percezione di finanziamenti pubblici sotto forma di:
  • politica agricola per € 240 mila, avanzata proposta di sequestro per equivalente e denunciati 6 soggetti;
  • incentivi alle imprese e altre uscite nazionali e locali per circa € 14 milioni, avanzate proposte di sequestro per equivalente per lo stesso importo, denunciato 1 soggetto;
  • segnalata la responsabilità amministrativa per danni erariali di circa € 4 milioni e la denuncia di 1 soggetto;
  • scoperte truffe nel settore delle prestazioni sociali agevolate (borse di studio – buoni libri – ammissione a gratuito patrocinio) indebitamente richieste e ricevute, con la denuncia di 13 soggetti.

3° OBIETTIVO STRATEGICO

(SEGMENTO TUTELA MERCATI E CAPITALI)

 E’ stato attuato attraverso piani operativi previsti a contrasto della criminalità economico-finanziaria, ha evidenziato i seguenti risultati:

  • in materia di riciclaggio di capitali di provenienza illecita, effettuato l’approfondimento di n. 29 “segnalazioni di operazioni sospette”;
  • nel campo dell’applicazione delle misure di prevenzione patrimoniale, eseguiti:
  • 5 accertamenti patrimoniali con la proposta di sequestro per il valore di oltre € 100.000,00;
  • eseguita una confisca di beni per il valore di circa 1,5 milioni di euro;
  • a tutela del mercato dei beni e servizi attraverso l’esecuzione di 57 interventi congiunti nei confronti di soggetti economici potenzialmente più a rischio tra cui ambulanti di varie etnie e operatori cinesi da cui è scaturito il sequestro di:
  • circa 8.000.000 prodotti contraffatti e privi delle dotazione di sicurezza;
  • circa 10.000 prodotti per violazione del made in Italy e del diritto d’autore;

OBIETTIVO STRUTTURALE

(CONCORSO NELLA SICUREZZA INTERNA ED ESTERNA DEL PAESE) 

a contrasto degli altri traffici illeciti, fra cui quelli in materia di sostanze stupefacenti ed armi ed all’immigrazione clandestina, il concorso al mantenimento dell’ordine e della sicurezza pubblica ed alla tutela dell’ambiente:

  • stupefacenti: 46 interventi effettuati, 2 persone arrestate e 8 denunciate a piede libero per detenzione e spaccio; 38 assuntori segnalati al Prefetto; sequestrati 2.130 grammi di hashish e marijuana, 1 grammi di cocaina e 800 grammi di altre sostanze stupefacenti;
  • contrasto al favoreggiamento dell’immigrazione clandestina: vi sono stati 23 sbarchi e sono giunti 11.129 migranti. Sono state arrestate 29 persone;
  • interventi a tutela del territorio e dell’ambiente: 4 interventi, con la denuncia di 4 persone, che hanno permesso di scoprire e sequestrare terreni per complessivi mq. 20.125 per un valore di € 70.000 circa;
  • il servizio di pubblica utilità “117” continua a prestare alla cittadinanza un contatto e una comunicazione immediata, idonei a fornire un valido ausilio per il controllo e la tutela del territorio e del cittadino stesso. In questi mesi, solo per lo specifico comparto, sono state impiegate 621

Si segnalano, qui di seguito, le operazioni di servizio più significative eseguite nel corso dei primi cinque mesi dell’anno:

GENNAIO

ARRESTATO PLURIPREGIUDICATO DI FLORIDIA 

Arrestato un pluripregiudicato di Floridia al quale sono stati sequestrati, con l’impiego di due unità cinofile “AQUY” e “BARBA”, cani antidroga dal fiuto infallibile, oltre 300 grammi di sostanza stupefacente, tra Marjuana – semi di Canapa Indiana ed M.D.A, composto chimico sintetico, diffuso soprattutto tra i giovani, ad alto potere psichedelico nonché un bilancino di precisione, un pugnale da caccia della lunghezza di 28 cm ed 8 proiettili inesplosi per pistola parabellum, calibro 7.65.

Infine, veniva riscontrato che l’indagato si allacciava abusivamente alla rete elettrica.

FEBBRAIO 

IMPRENDITORE EVADE IL FISCO – SEQUESTRATI BENI PER € 1.528.928,70 

Eseguito un sequestro preventivo per equivalente per € 1.528.928,70 nei confronti di una società operante nel settore di “Lavori di Meccanica Generale”, ubicata nella zona Industriale “aretusea”, nonché nei confronti del suo amministratore.

L’attività investigativa del Nucleo di Polizia Tributaria di Siracusa, coordinata dal Procuratore Capo della Repubblica, Dott. Francesco Paolo Giordano, e diretta dal Sostituto Procuratore, Dott. Salvatore Grillo, trae origine da una verifica fiscale conclusasi nel mese di ottobre del 2016 al termine della quale, è stato denunciato alla locale A.G. il legale rappresentante della società per le violazioni di cui agli artt. 2, utilizzo di fatture per operazioni inesistenti e 10 ter del D.lgs.74/2000, per aver omesso il versamento di IVA.

OPERAZIONE “PORT UTILITY” 

Tratto in arresto l’ingegnere siracusano Miceli Gaetano Nunzio, di anni 57, per il reato di corruzione e sequestrato la sede della società di ingegneria Tecnass Srl sita in contrada Targia.

Le complesse e articolate indagini sono state coordinate dal Procuratore Capo della Repubblica, Dott. Francesco Paolo Giordano, e dirette dai Sostituti Procuratori Dott.ri Tommaso Pagano e Margherita Brianese.

L’attività investigativa condotta dal Nucleo di Polizia Tributaria è iniziata nei primi mesi dell’anno 2015 e si è svolta attraverso l’esecuzione di numerose perquisizioni e accertamenti bancari nei confronti di oltre 25 tra società e persone fisiche, la cui analisi ha aiutato concretamente gli investigatori ad individuare i capitali illeciti.

La Procura della Repubblica ha attivato lo strumento della Cooperazione Giudiziaria Internazionale; a Malta il Nucleo pt, ad ottobre 2016, ha operato con i collaterali organi di Polizia maltese ulteriori perquisizioni nonché acquisizioni di documentazione bancaria. 

MARZO 

IMPRENDITORE EVADE IL FISCO – SEQUESTRATI BENI PER € 1.506.551,90

Eseguito un sequestro preventivo per equivalente disposto dal Tribunale di Siracusa – Sezione Penale – nei confronti del responsabile di una società operante nel settore dei “Lavori di Meccanica Generale”, ubicata nella provincia “aretusea”.

L’attività investigativa del Nucleo di Polizia Tributaria di Siracusa è relativa ad una verifica fiscale conclusa nell’anno 2012 nei confronti di un’impresa con sede in Floridia (SR), nel corso della quale furono raccolti elementi penalmente rilevanti per la violazione di cui agli articoli 4 e 5 del Decreto Legislativo 74/2000 in quanto non furono dichiarati redditi per un ammontare di oltre 2 Milioni di Euro.

 ARRESTATI 2 IMMIGRATI IRREGOLARI SENEGALESI

FORZANO UN POSTO DI CONTROLLO SULLA “MARE – MONTI”

Nel corso di un posto di controllo lungo la S.P. 14, meglio conosciuta come “Strada Mare Monti”, nel Comune di Canicattini Bagni, con l’ausilio di unità cinofile, i militari della Compagnia di Siracusa intimavano l’alt al conducente di una Mercedes di colore argento metallizzato, che, invece di arrestare la marcia, accelerava bruscamente e si dava alla fuga forzando quindi il posto di controllo.

Fermati, dopo avere effettuato gli accertamenti di rito ed avere appurato che i due soggetti erano di nazionalità Senegalese, è stato accertato che entrambi erano già stati destinatari di provvedimenti di espulsione dal territorio nazionale, poiché clandestini, uno di questi addirittura ben otto volte.

L’ispezione effettuata all’interno della Mercedes, consentiva di rinvenire e sequestrare quasi un migliaio di DVD e CD illecitamente masterizzati, ed un centinaio di paia di calzature contraffatte recanti i marchi ed i loghi di note case produttrici griffate, quali Nike e Adidas.

VIAGGIAVA CON 2 KG DI MARIJUANA – ARRESTATO UN MODICANO 

I militari di Noto, con l’impiego dell’unità cinofila “Aquila”, eseguiva un posto di blocco all’uscita dell’autostrada di Rosolini, ultima uscita utile per chi percorre la Siracusa-Gela, procedevano all’arresto di un incensurato modicano di 22 anni e al sequestro di 2 kg di marijuana nonché un vero e proprio kit dello spacciatore composto da coltelli, bilancino, trita marijuana e materiale per il confezionamento.

APRILE 

SEQUESTRATI 3,8 MILIONI DI PRODOTTI NON SICURI

Controllati esercizi commerciali gestiti da operatori cinesi nelle località di Augusta, Avola, Francofonte, Pachino e Siracusa.

Le Fiamme Gialle hanno rilevato irregolarità connesse alla detenzione, per la rivendita, di vari prodotti, tra i quali cosmetici, giocattoli, materiale elettrico, ferramenta ed utensileria varia, accessori per auto, bigiotteria, privi del marchio di conformità “ce” (spesso dissimulato dal logo “china export”), nonché prodotti per l’igiene e la cura della persona.

 MAGGIO 

SOCIETA’ OPERANTE NEL POLO INDUSTRIALE RICHIEDE RIMBORSI I.V.A. PER QUASI 5 MILIONI DI EURO CON FALSE DICHIARAZIONI FISCALI

Eseguita una verifica fiscale nei confronti di una società operante nella zona industriale augustana sfociata con il deferimento alla Procura della Repubblica di Siracusa del rappresentante legale della stessa per la violazione dell’articolo 3 del Decreto Legislativo n. 74/2000 (dichiarazione fraudolenta mediante altri artifici).

Il soggetto economico controllato è risultato evasore totale per gli anni d’imposta 2013 e 2014.

Le artificiose operazioni contabili, poste in essere dalla società verificata, erano finalizzate all’indebito riconoscimento di un credito dell’I.V.A. di 4.900.000,00 di € per il quale il rappresentante legale aveva già presentato, alla competente Agenzia delle Entrate, il relativo rimborso, che avrebbe comportato – qualora non fossero intervenuti i militari della Guardia di Finanza – un grave esborso in danno delle casse dello Stato.

SEQUESTRATI 4,2 MILIONI DI PRODOTTI NON SICURI 

Controllati esercizi commerciali gestiti da operatori cinesi nelle località di Siracusa, Melilli, Rosolini, Francofonte e Pachino.

Le Fiamme Gialle hanno rilevato irregolarità connesse alla detenzione, per la rivendita, di vari prodotti, tra i quali cosmetici, giocattoli, materiale elettrico, ferramenta ed utensileria varia, accessori per auto, bigiotteria, privi del marchio di conformità “ce” (spesso dissimulato dal logo “china export”), nonché prodotti per l’igiene e la cura della persona.

A Melilli e Rosolini i sequestri più consistenti; a Siracusa e Francofonte individuati anche lavoratori in nero; a pachino prevale la vendita di prodotti non sicuri per l’igiene e la cura della persona.

IMMIGRAZIONE CLANDESTINA

Un impegno significativo è stato fornito nel contrasto ai flussi immigratori: i Reparti del Corpo hanno partecipato in maniera assidua all’operazione “TRITON” operando nell’ambito del dispositivo di ordine e sicurezza pubblica coordinato dal Prefetto, Dott. Giuseppe Castaldo, in seno all’U.T.G. unitamente alle altre Forze di polizia ed all’interno del Gruppo Interforze di Contrasto all’Immigrazione Clandestina “G.I.C.I.C.” incardinato presso la Procura della Repubblica.

Nel corso di questi 5 mesi in provincia sono giunti 11.129 migranti in un totale di 23 sbarchi e sono stati tratti in arresto 29 responsabili.

Nel corso della cerimonia sono stati premiati i seguenti militari che si sono distinti in attività di servizio di particolare rilievo:

  • Dario Bordi, Lgt Francesco Berrini, Lgt Giovanni Callari, Lgt Salvatore Ammirante, M.A. Corrado Morale, M.C. Paolo Cancemi, M.O. Carlo Grande;
  • Danilo Nicotra, B.C. Antonino Schiavone, V.B. Savino Lafaenza;
  • Federico Vanni, M.A. Carmelo Lombardo, M.C. Giuseppe Liotta;
  • Lgt Pietro Paolo Risuglia, M.a. Fabio Denaro;
  • B. Gaetano Rametta, App. Sc. Michele Caccamo, App. sc. Rino Morgante.
Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com