breaking news

Siracusa| Al via 14 start up, 4 si ritirano

13 Gennaio 2017 | by Redazione Webmarte
Siracusa| Al via 14 start up, 4 si ritirano
Attualità
0

Erano in tutto 18 ma gli altri 4 hanno rinunciato, saranno sostituiti da chi li segue nelle graduatorie. A ciascuno un contributo di 10 mila euro a fondo perduto e il sostegno amministrativo per l’avvio delle attività. Taglio indennità del sindaco e giunta del 20%.

Il sindaco, Giancarlo Garozzo, e il dirigente del settore Attività produttive, Enzo Miccoli, hanno consegnato stamattina le attestazioni ai vincitori del terzo bando sui progetti di impresa avviati grazie al contribuito dell’amministrazione comunale, il cosiddetto “bando sulle start-up. Dei 18 contributi ne sono stati assegnati 14; gli altri 4 vincitori hanno rinunciato e saranno sostituiti nei prossimi giorni da chi li segue nelle graduatorie. I proponenti di ciascuna idea ricevono un contribuito da 10mila euro a fondo perduto e il sostegno amministrativo per l’avvio dell’attività ma dovranno attenersi all’iter indicato nel bando, che prevede anche a cosa devono essere destinate le somme. L’iniziativa viene finanziata ogni anno, a partire dal 2014, con il taglio del 20 per cento delle indennità di sindaco e assessori deciso al momento del loro insediamento. Le nuove imprese dovranno operare nei settori dell’artigianato, del commercio, dell’industria, del turismo o dei servizi. Sono esclusi i settori non etici. Tre le graduatorie: una per disoccupati o in cerca di prima occupazione con meno di 35 anni di età, alla quale sono destinati 90mila euro; una per disoccupati o in cerca di prima occupazione con più di 35 anni (60mila); una per le categorie svantaggiate (30mila euro). Nell’annunciare il bando per il 2017, il sindaco Garozzo si è complimentato con i vincitori. “La consegna degli attestati – ha detto – è un appuntamento al quale partecipo con grande piacere per manifestare l’apprezzamento dell’Amministrazione verso quelle persone che decidono di scommettere sulla propria competenza contribuendo alla crescita economica della città. Ed è con soddisfazione che verifico ogni anno la coerenza delle proposte con il modello al quale lavoriamo, segno che i giovani hanno le idee chiare su cosa la città deve puntare per crescere”.

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com